Giovedì 2 Ottobre 2014Ultimo aggiornamento 12:15

Home

Vigone, scuola allagata: individuati i vandali

L'indagine dei Carabineri di Vigone, corrordinata dalla Procura della Repubblica di Torino, sarebbe vicina alla conclusione: sarebbero infatti già stati individuati i presunti membri del gruppo di vandali che sabato notte ha allagato la scuola media di via Don Milani. Come già anticipato sul numero di ieri dell'Eco del Chisone gli inquirenti hanno lavorato sulle importanti tracce rilevate dopo il disastro. L'edificio dovrebbe rimanere inagibile per circa un mese: nell'attesa gli studenti saranno ospitati nelle medie di Villafranca. Probabilmente per loro le lezioni riprenderanno lunedì.

NICHELINO - Tavola rotonda con un unico invitato. Accade a Stupinigi una mattina di inizio autunno di Claudio Bonifazio

Per partecipare, inviate le vostre immagini (indicando nome, cognome e recapito dell'autore, località, data e avvenimento) all'indirizzo info@ecodelchisone.it. Una foto verrà pubblicata sul giornale, le altre compariranno sul sito www.ecodelchisone.it.

Sarà allestita stasera al Distaccamento dei Vigili del fuoco di Luserna S. Giovanni la camera ardente per Denis Vottero, scomparso prematuramente a 34 anni. Chiunque - e sono tanti - l'abbia conosciuto, ha potuto apprezzare il suo straordinario impegno, la sua passione, la sua umanità, il suo sorriso. La valle è prostrata nello smarrimento e nel cordoglio.

Ci sono anche tre abitanti di None tra i membri della banda sgominata dalla Polizia della Questura di Torino al termine di un'indagine contro la clonazione di tessere bancomat nei distributori del Nord Italia. Due sono ora agli arresti domiciliari, per il terzo il giudice ha stabilito l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. La banda è sospettata di aver dublicato carte bancomat per usarle nelle aree di servizio. L'indagine si è incrociata con una serie di verifiche dei Carabinieri riguardanti uno degli indiziati e alcune clonazioni nel distributore di Airasca.

Genitori sul piede di guerra questa mattina davanti alla scuola dell'infanzia Collodi di via Di Nanni: "Questo edificio non è agibile - dicono a gran voce mamme e papà allarmati - Qui è ancora tutto un cantiere: bagni da sistemare, locali chiusi, fili penzolanti e polvere ovunque". Così preoccupati da richiedere l'intervento dei Vigili del fuoco per un sopralluogo. "Secondo noi - aggiunge Calogero Termine - questa scuola non è sicura. Anche l'acqua usciva scura dai rubinetti".

Ancora un cercatore di funghi recuperato dal Soccorso alpino. La stazione Valsangone ha recuperato nel pomeriggio di ieri, lunedì 29 settembre intorno alle 15,30, un anziano cercatore di funghi, A.D., 78 anni di Torino, scivolato in un ruscello nella zona di Villanova nel comune di Giaveno. Era stato lui stesso a chiamare i soccorsi componendo il 113, anziché il 118. Dalla Questura la chiamata è stata inoltrata alla Centrale operativa del 118 e ai Carabinieri di Giaveno, e di conseguenza è stata allertata la squadra di ricercatori.

Comune e dirigenza scolastica si stanno dando da fare per risolvere il problema medie, dopo l'atto vandalico di ieri. Presumibilmente i ragazzi non potranno tornare a lezione fino a lunedì. Intanto l'edificio di via Don Milani sarà inagibile per un mese. Dovrà asciugare e poi verranno effettuate le verifiche sul suo stato.

Sono una quarantina gli autisti dell'azienda Arcese Trasporti che protestano da questa mattina davanti ai cancelli dello stabilimento di Rivalta, al Sito Interporto. L'azienda ha infatti annunciato la volontà di chiudere i piazzali di Rivalta ma anche di Corbetta, in provincia di Milano, e di Rovereto, in Trentino. Doccia fredda per 120 dei 180 autisti che lavorano per l'azienda. Basti pensare che nel 2009 i dipendenti erano ben 730. Intanto i sindacati attendono un segnale da parte dei vertici dell'azienda.

Medaglia d'argento al Comune di Usseaux per il concorso europeo "Entente Florale" dedicato alla bellezza e al valore ambientale e sociale dei Comuni. Il vice sindaco Lidia Sallen e l'ex assessore e promotore del progetto Cristina Cappelletti hanno ritirato venerdì sera a Budapest il premio. Anche Neviglie, in rappresentanza dell'Italia insieme al comune della val Chisone, ha ottenuto l'argento.