Domenica 28 Agosto 2016Ultimo aggiornamento: 27/08/2016 - 14:45

Cronaca

Saluzzo: denunciato 55enne per maltrattamenti in famiglia

I carabinieri della Compagnia di Saluzzo hanno denunciato un operaio 55enne di nazionalità romena per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali nei confronti di sua moglie, una badante 51enne sua connazionale. I militari hanno chiesto al Giudice l’emissione di un provvedimento cautelare che impedisca all’indagato di nuocere ancora alla vittima del reato. In caso di mancato rispetto della misura cautelare richiesta verrebbe arrestato.

A Candiolo una raccolta per popolazioni colpite dal sisma

Diverse realtà candiolesi si sono messe insieme per organizzare una raccoltà di beni vari da destinare alle popolazioni colpite dal sisma. Il Centro gestione archivi degli Alpini, gli Amici dell'Asilo Villa di Montpascal, il gruppo Alpini, la Parrocchia e il Comune lanceranno la loro iniziativa la prossima settimana. Da lunedì 29 agosto a venerdì 2 settembre sarà possibile portare il materiale all'Asilo di via Torino 11, dalle 15 alle 21.

Nichelino raccoglie materiale didattico per i terremotati

Il Comune di Nichelino ha attivato due centri di raccolta per materiale didattico da donare ai terremotati. Il primo sarà in funzione domani, sabato 27 agosto, e domenica 28 nella galleria del supermercato Carrefour di via Cacciatori (durante gli orari di apertura del centro commerciale). Il secondo, invece, partirà da lunedì 29 fino al 10 settembre e si trova nella sede della Protezione civile in via Vittorio Veneto 3 (orario: 9-12 e 15-18).

Piossasco: l'incendio alla Teknoservice non è doloso

Dalla visione dei filmati delle telecamere di sorveglianza, acquisiti dalla stazione dei carabinieri di Piossasco, si vede con chiarezza che l'incendio alla Teknoservice è divampato dal centro del cumulo di rifiuti della zona di stoccaggio. I militari dell'Arma e i Vigili del fuoco escludono quindi che sia stato un rogo doloso. Cause accidentali quindi per il maxi incendio che ieri sera, intorno alle 19,30, ha intaccato uno dei due capannoni e distrutto l'area antistante l'azienda.

Piossasco, rogo alla Teknoservice: i dati dell'Arpa non registrano sforamenti

I rilievi dei tecnici dell'Arpa, Agenzia regionale per la protezione ambientale, non hanno riscontrato il superamento dei limiti di legge sulle emissioni. Le analisi sono state fatte in strada antica di Pinerolo, tra Volvera e Piossasco, e nei Comuni limitrofi. Situazione sotto controllo e allarme rientrato quindi sotto il profilo dell'inquinamento dell'aria, dopo che la colonna di fumo nero - ben visibile a chilometri di distanza - ha preccupato centinaia di persone e provocato numerose telefonate al 118.

Piossasco, rogo alla Teknoservice: "L'incendio è divampato in pochi istanti"

"Stavamo cenando, intorno alle 19,30. Quando siamo usciti, le fiamme qui davanti erano già alte. Il fuoco si è propagato rapidamente": questa la ricostruzione di uno dei tre dipendenti che erano all'interno della Teckoservice poco prima che il rogo divampasse in tutta l'area. Alcuni camion sono stati salvati dal fuoco, altri mezzi invece - alcuni muletti e un mezzo meccanico - sono stati distrutti. Per il momento non risultano casi di intossicazione nè feriti.

Sansicario: sfilava i cavi elettrici dalla pista di bob, arrestato

I carabinieri della stazione di Cesana, supportati dai colleghi della compagnia di Susa, nel tardo pomeriggio di ieri hanno arrestato Claudiu Razvan Gaman, nato in Romania nel 1994 e domiciliato a Torino, mentre il suo complice riusciva a far perdere le proprie tracce dandosi alla fuga. Grazie alla segnalazione di un privato cittadino, il giovane romeno è stato colto in flagranza mentre sfilava dai tombini i cavi elettrici della pista olimpionica di bob, skeleton e slittino di Sansicario.

Valgioie: scoperta dai carabinieri piantagione di marijuana

Nel pomeriggio di venerdì scorso, intorno alle 15, i carabinieri della stazione di Giaveno a seguito di una mirata attività investigativa finalizzata al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno arrestato O. D., nato a Giaveno nel 1984, residente nella Borgata Combravino di Valgioie. I militari, durante la perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto cinque piante di marijuana coltivate nell’orto di casa, nonché 200 grammi circa della stessa sostanza occultati all’interno dell’armadio della camera da letto.

Travolto da una scarica di sassi, alpinista francese muore sul Monviso

Un alpinista francese di 58 anni, residente a Sète nei pressi di Marsiglia, è morto questa mattina intorno alle 8.30 lungo la via normale di salita al Monviso che stava affrontando in solitaria. L'allarme è stato lanciato da due alpinisti che si trovavano lungo lo stesso itinerario e che hanno visto l'uomo precipitare probabilmente a causa di una scarica di sassi che lo ha colpito all'altezza del passaggio dei Furnei, 3700 metri di quota circa.

Moretta: rubano l'auto perchè rimasti a piedi, denunciati quattro giovani di Torre Pellice

Dovevano tornare a casa, in Val Pellice, ma erano rimasti a piedi. Per questo motivo hanno rubato un’auto, nel centro di Moretta, dopo aver trascorso la serata a casa della fidanzata di uno dei quattro. Questa è la disarmante versione rilasciata ai carabinieri di Saluzzo dai quattro giovani magrebini fermati, l’altra notte, al termine di un inseguimento.

 

Pagine