Domenica 24 Maggio 2015Ultimo aggiornamento: 23/05/2015 - 17:58

Cronaca

Intrusione in municipio stanotte poco dopo le 2 a Vigone. Qualcuno ha rotto un vetro dell'ingresso posteriore ed è entrato attivando il maniglione antipanico dall'interno. Non sembrerebbe però aver rubato nulla. Si notano solo alcuni segni sulle porte blindate degli uffici Anagrafe e Polizia locale. Alle 2,10 circa un cittadino, avendo sentito il rumore dei vetri, ha chiamato il 112 e il ladro è scappato a mani vuote prima dell'arrivo della pattuglia.

Domani, mattina e pomeriggio, in piazza Di Vittorio, si terrà una raccolta di farmaci e generi di prima necessità (cibo, medicinali, materiale igienico e didattico) per la Palestina. L'iniziativa è promossa da "Venti di sinistra" (ragazzi dell'istituto superiore Maxwell) e dall'associazione Idea. Il frutto della raccolta verrà consegnato il prossimo fine settimana ai liguri Music for peace, quando i due gruppi nichelinesi parteciperanno al "Che Festival" di Genova (nella foto di repertorio, la raccolta che Idea aveva organizzato lo scorso anno).

Ennesimo incidente, oggi pomeriggio, sulla strada Provinciale 6 a Piossasco. Due le auto coinvolte nel sinistro che si è verificato intorno alle 17 in prossimità della stazione di servizio: un'Alfa Mito e una Opel Agila. Secondo una prima ricostruzione, lo scontro sarebbe stato fronto-laterale. L'Alfa è uscita di strada mentre l'Opel si sarebbe ribaltata a causa dell'impatto. Ben due gli elicotteri del 118 arrivati sul posto: il ferito più grave, un anziano di Orbassano, è stato trasportato al Cto mentre il conducente dell'Alfa se l'è cavata con ferite lievi.

Giornata campale martedì 26 maggio per la Bottero di Trana. In Consiglio Regionale è prevista la discussione sull’interrogazione urgente presentata dal Consigliere Alfredo Monaco martedì scorso, che chiede all’assessore al Lavoro Gianna Pentenero di relazionare sugli sviluppi della vicenda. In particolare sempre in primo piano la richiesta del piano industriale e dei motivi per cui la ditta non voglia accedere agli ammortizzatori sociali.

Urta due veicoli in sosta, ma non si ferma e continua la sua corsa. Protagonista dell'episodio C.A., 39 anni, commerciante torinese alla guida di un Opel Corsa. Il fatto è successo verso le 19 di ieri sera in via Torino. Alcuni cittadini hanno visto la scena e chiamato la Polizia municipale, che è riuscita a fermare l'uomo un chilometro più in là, nel quartiere Castello. Viste le sue condizioni alterate, è stato sottoposto all'alcoltest: il suo tasso era oltre 4 volte il limite di legge. Come se non bastasse, il veicolo non era assicurato.

Un candelotto esplosivo con tanto di miccia, attaccato allo sportello bancomat Unicredit di via Des Geneys, nel centro di Pinerolo, con colla e nastro. Lo hanno trovato così i Carabineri stamattina verso le 5,30, dove lo avevano lasciato i malviventi che - probabilmente disturbati - hanno abbandonato il tentativo di furto senza portarlo a termine.

A preoccupare sono le riduzioni previste dalla Regione nell'erogazione delle prestazioni sanitarie, un elemento che si va a sommare ai precedenti tagli. Perciò oggi, assessori, consiglieri comunali, sindacati e associazioni nichelinesi, assieme a rappresentanti dei Comuni di vicini, hanno fatto una protesta di fronte alla sede Asl di via Debouchè, che non viene utilizzata al pieno delle sue potenzialità.

Aveva gestito in passato anche un negozio di prodotti di animali a Roletto, nell'area della Prealpina, e un altro a Rivalta, poi fallito, Massimiliano Chessa, torinese di 45 anni arrestato dalla squadra Antirapina della Mobile di Torino con l'accusa di essere l'autore di sei "colpi" nello stesso pet shop di Torino e altri tre in altrettanti uffici postali, due a Riva di Pinerolo e l'ultimo a Foglizzo. Approfondimenti sull'Eco del Chisone domani (mercoledì 20 maggio) in edicola e disponibile anche nella versione digitale.

Ha fatto tutto da sola. Probabilmente sotto l’effetto di psicofarmaci, si è messa un sacchetto di plastica in testa e l’ha bloccato con una corda. E’ morta così Gertrud Knirim, di origine tedesca, la donna 74enne trovata dal figlio alle sei di questa mattina nella loro abitazione di via Merlino 30. E’ stato un suicidio. In un primo tempo gli investigatori avevano pensato a un possibile omicidio ma ulteriori accertamenti nel corso della mattinata hanno permesso di ricostruire l’accaduto.

Nella notte tra domenica 17 e lunedì 18 maggio, i ladri hanno colpito il centro storico di Revello. Dopo il termine della manifestazione Maggio Castelo, hanno provato ad entrare in un bar danneggiando un infisso ed un’abitazione privata, senza riuscire ad entrare. Hanno avuto più fortuna in una macelleria, dove sono riusciti ad accedere e a rubare una manciata di monete per 40 euro. In uno studio medico si sono impossessati di circa 200 euro. Infine, dal cortile d’una abitazione hanno asportato una moto di grossa cilindrata.

 

Pagine