Mercoledì 3 Settembre 2014Ultimo aggiornamento 3:27

Cronaca

I Carabinieri di Vigone hanno eseguito un mandato d'arresto europeo emesso da un Tribunale della Romania nei confronti di P.C.A., uomo di 27 anni di origine romena, condannato per il reato di violenza sessuale perpretrato ai danni, anche, di vittime minorenni. L'uomo è stato identificato e arrestato nel corso di un controllo.

 

Un duello in pieno centro città ieri sera, verso le 20, è finito con una coltellata. Protagonisti tre cognati. A.D., 37 anni, di San Mauro Torinese e C.D., 41 anni di Grugliasco, verso le 20, hanno rintracciato il loro ex cognato in pieno centro a Nichelino. Volevano punirlo perché continuava a perseguitare la sorella, malgrado il divieto del Tribunale di avvicinarsi a lei.

I Carabinieri della stazione di None hanno denunciato due giovani di Pancalieri (D.M., 27 anni) e Castagnole (S.C., 19 anni) sorpresi mentre annaffiavano una dozzina piante di marijuana nella campagna di Castagnole. Nelle perquisizioni a casa sono stati trovati 65 grammi di marijuana essiccata e circa 300 semi.

Incidente agricolo stamattina per una donna di Barge, M.G., 47 anni. L'agricoltrice bargese, secondo una prima riscostruzione da parte dei soccorritori, è stata investita dal trattore che lei stessa conduceva, procurandosi diversi traumi. Per il soccorso è intervenuto in via Ripoira l'elicottero del 118, che ha trasportato l'infortunata all'ospedale Santa Croce di Cuneo, con codice giallo (media gravità). La dinamica esatta dell'incidente è in via di accertamento. (Immagine di repertorio)

I Carabinieri della Tenenza di Nichelino l'hanno sorpreso ieri sera, verso le 22,30, durante un servizio anti-spaccio. Il giovane, un 25enne nativo della Mauritania, pregiudicato e disoccupato, aveva con sè 15 ovuli di cocaina termosaldati, alcuni monili in oro e poco più di mille euro frutto della sua attività di cessione della droga.

Forza Italia potrebbe tornare su i suoi passi e accettare la proposta del sindaco di Torino di concordare una lista "unica" per l'elezione dei 18 componenti dell'assemblea del nuove ente. Assemblea che ricordiamo dovrà essere eletta il 12 ottobre dai consiglieri comunali e dai sindaci di tutti i 315 Comuni dell'ex Provincia di Torino. A confermarlo il coordinatore di Forza Italia in Piemonte, Gilberto Pichetto Fratin parlando con il nostro giornale.

Stamattina all'alba i Carabinieri dell’aliquota Radiomobile di Pinerolo hanno arrestato E.G., fabbro pinerolese di 45 anni, per danneggiamento, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. La sera prima i militari erano stati chiamati presso il pub "Vibrò" di Pinerolo, in via Martiri del XXI perché l'uomo stava creando scompiglio, rompendo porte e finestre del locale. Alla vista dei carabinieri, però, l'artigiano pinerolese invece di calmarsi si sarebbe scagliato contro di loro colpendoli con calci e pugni. Finirà per essere prima immobilizzato, poi sottoposto agli arresti domiciliari.

Un boato nel cuore della notte. Attimi di paura poco dopo mezzanotte per un scoppio partito all'interno del bar Dolceamaro di via Giaveno 86, a Gerbole di Rivalta, completamente distrutto dalle fiamme. I vigili del fuoco e i carabinieri di Orbassano indagano sulle cause del rogo, forse una bombola o un corto circuito. Tutto l'edificio, che ospita quattro alloggi, è stato evacuato a titolo precauzionale. Il forte scoppio ha mandato in mille pezzi le vetrate del locale, proprio di fronte al centro commerciale Soledoro, e scaraventato le serrande dall'altra parte della strada.

E' stato dirottato da Torino allo scalo di Orbassano, il treno merci che questa mattina poco prima delle 8 presentava un guasto a uno dei vagoni. Il treno era carico di 100mila litri di etere e gli addetti alla sicurezza si sono accorti che usciva il liquido trasportato, tossico e infiammabile. I vigili del fuoco di Torino e provincia sono stati impegnati per diverse ore con il convoglio che proveniva dalla Francia ed era diretto a Trecate nel novarese.

Due pinerolesi residenti nel campo nomadi di via S. Pietro Val Lemina sono stati denunciati sta mattina dai Carabinieri a seguito di un controllo svolto ieri sulle strade cittadine. I due sono stati sorpresi dall'aliquota operativa su una moto naked con la targa clonata. A bordo a seguito della perquisizione sono stati trovati attrezzi atti allo scasso. La denuncia è avvenuta dopo gli opportuni controlli.

Pagine