Martedì 29 Luglio 2014Ultimo aggiornamento 18:51

Cronaca

Ieri pomeriggio la stazione del Soccorso alpino della Val Sangone è intervenuta per cercare un uomo di 45 anni, M.G., di Pianezza, che aveva perso l'orientamento a causa della nebbia in Alta Val Sangone, tra il monte Bocciarda e la Curbasiri. In mattinata il margaro è salito verso l'Alpe Bocciarda per controllare le sue manze, ma nel pomeriggio non è riuscito a rientrare a causa della nebbia che lo ha sorpreso e ha chiamato il 118.

Una trentina di manifestanti, in silenzio e con cartelli colorati, ha inscenato oggi una protesta di fronte al canile di Cavour per chiedere giustizia per Dylan. Dylan è un cane che è stato soppresso qualche settimana fa dopo un'aggressione ad una volontaria del canile.

È stato ritrovato ieri pomeriggio attorno alle 16,30 nei boschi di Martiniana Po, Roberto Bianciotto, che si era allontanato sabato scorso attorno alle 11 dal maneggio di via Bibiana 13, a Campiglione Fenile, dove vive e lavora. Chi lo ha avvistato ha avvertito i Carabinieri di Saluzzo che sono intervenuti per il recupero insieme al suo tutore. Le sue condizioni sono apparse discrete, considerata una settimana di allontanamento. Ora il 52enne, seguito dal Ciss di Pinerolo per un ritardo intellettivo di grado medio-grave, è ricoverato in ospedale a Pinerolo.

51 piante di marijuana coltivate e nascoste in un orto all'interno del parco Ilenia Giusti di Orbassano. Le hanno scoperte ieri i carabinieri di Orbassano lungo la sponda destra del torrente Sangone. A coltivare la rigogliosa piantagione di cannabis era C. L., 63enne orbassanese. L'uomo è stato denunciato dai militari, che hanno sequestrato le piante, per produzione di sostanze stupefacenti.

Un uomo di Pinerolo di 45 anni, Antonino Perrelli, è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo operativo di Pinerolo per le due rapine a mano armata ai danni di due farmacie perpetrate nel febbraio di quest'anno a Frossasco e Rivalta. I militari hanno identificato l'uomo sulla base delle immagini registrate dalla telecamere installate lungo le vie di fuga e hanno ottenuto dal magistrato l'autorizzazione all'arresto, eseguito stanotte in via Vigone.

C'è anche un ragazzo di Vinovo, classe 1995, insieme  a due torinesi di 21 e 31 anni, tra i tre giovani arrestati ieri dai Carabinieri di Cumiana per furto in una ditta di Piscina. Avvistati attorno alle 17,30 nel corso di una perlustrazione nell'area indistriale,  i tre  viaggiavano a bordo di un furgone. La pattuglia li ha raggiunti poco prima dello svincolo autostradale. Sul mezzo trasportavano un motore industriale a sincrono trifase del valore di circa 10.000 euro e del peso di una tonnellata, proveniente dalla ditta Tip&Ig di viale delle Rimembranze, un'azienda in fallimento.

E' di Rivalta la donna uccisa ieri sera da un pirata della strada. La vittima si chiama Rosa Venitucci, 56 anni, dipendente presso un supermercato della zona e residente con il marito in via Marconi 43/4: è morta nella notte a causa di un incidente stradale avvenuto alla periferia sud di Torino. Lo schianto all’angolo tra via Candiolo e via Artom. E' qui che, in prossimità di una rotonda, il Suv Dr5 su cui viaggiava la donna ha urtato violentemente una Lancia K che le avrebbe tagliato la strada. La vettura si è ribaltata dopo l'impatto e Rosa Venitucci è praticamente morta sul colpo.

Era originario della Serdegna ma abitava da molti anni a Cumiana con la famiglia, in via Chisola, Mario Ghiani, l'agricoltore pensionato di 72 anni morto ieri pomeriggio mentre arava il campo di amici in strada Ruata Asciutta, travolto dal proprio trattore. La pendenza del prato non era molto ripida. Secondo una prima ricostruzione dei Carabinieri di Cumiana il mezzo agricolo è rimasto sbilanciato quando l'agricoltore ha sollevato la trincia per oltrepassare alcuni ceppi di piante tagliate. A quel punto il trattore si è ribaltato compiendo un giro e mezzo.

Gravissimo incidente poco fa a Cumiana. Un agricoltore di 72 anni è rimasto ucciso dal proprio trattore, che si è ribaltato mentre stava arando un campo in strada Ruata Asciutta. A constatare il decesso, il medico del 118 intervenuto con l'elisoccorso. Sul posto anche i Carabinieri di Cumiana e gli ispettori dello Spresal dell'Asl TO3, con il compito di verificare le circostanze che hanno portato all'infortunio mortale.

Tre persone ieri pomeriggio sono state identificate e arrestate dai Carabinieri della stazione di Cavour per furto al supermercato discount D.P. di Cavour, in via Pinerolo. La proprietaria aveva visto qualche movimento sospetto e ha allertato il 112. I militari dell'arma hanno sorpreso i tre nelle vicinanze del discount, mentre altri due presunti complici, un uomo e una donna, sono riusciti ad allontanarsi. In camera di sicurezza, in attesa del processo con rito direttissimo, sono finiti S.N. e B.I., uomini di 45 e 24 anni, e V.E., donna di vent'anni, tutti senza fissa dimora.

Pagine