Martedì 25 Novembre 2014Ultimo aggiornamento 19:03

Cronaca

Rapina  in farmacia ieri sera a Piscina. Quattro uomini con i volti coperti sono entrati tra le 19 e le 19,15 circa e hanno minacciato il farmacista per farsi consegnare l'incasso. Due di loro erano armati di coltello. I quattro sono usciti portandosi via contanti per circa 1.500 euro. I Carabinieri ora stanno visionando le immagini delle telecamere interne di videosorveglianza per raccogliere elementi utili a identificare i rapinatori.

Nessuna auto è stata colpita dai tronchi e non ci sono stati feriti, ieri attorno a mezzogiorno, quando un camion con rimorchio che viaggiava verso Torino lungo l'autostrada del Pinerolese, all’altezza dell’Area di servizio di Piscina, ha perso il suo carico di legname. I tronchi (come si vede nella foto inviata da un lettore) si sono riversati sulla carreggiata, occupandola completamente. Una vera fortuna che nessun veicolo sia stato coinvolto. Sul posto è intervenuta la Polizia stradale.

Uno spavento troppo grosso per la titolare di un negozio di fiori di Piossasco, che ieri mattina è svenuta durante una rapina presso il suo esercizio commerciale. Un uomo è entrato nel locale e l'ha minacciata di farsi consegnare il denaro che aveva nel registratore di cassa. Lei, 35 anni, ha perso i sensi ed è piombata al suolo. Una negoziante vicina l'ha soccorsa dopo alcuni minuti, quando il malvivente era ormai fuggito. Quando la donna si è ripresa, ha notato che dalla sua borsetta erano spariti 600 euro e i documenti che aveva nel portafogli.

Un'autobotte si è ribaltata circa un'ora fa lungo la strada Provinciale che da Cercenasco porta verso Scalenghe. Per fortuna la motrice è rimasta sulle ruote senza capovolgersi e l'autista non è rimasto ferito. In questo momento il carico (costituito da materiale oleoso) viene trasbordato in altre autobotti, e il traffico è a senso unico alternato. In seguito con l'inetvento della gru per la rimozione della citerna la viabilità potrebbe essere interrotta.

Due fratelli di Bibiana di 26 anni e 23 anni sono stati sorpresi dai Carabinieri di Bagnolo, la sera del 20 novembre in una cava di pietra di Montoso, nel Comune di Bagnolo, dove erano andati con l'intenzione di rubare il gasolio delle macchine di movimento terra a una grossa cisterna. I militari della stazione bagnolese hanno cinturato la zona appena è scattato l’allarme, con la collaborazione dei colleghi di Barge, Paesana e del Nucleo Operativo di Saluzzo. 

Uno striscione appeso al balcone del Comune, ieri, aveva annunciato la battaglia. Stamattina è partita la raccolta firme al mercato di piazza Dalla Chiesa. La maggioranza nichelinese si è mobilitata costituendo un comitato in difesa del reparto di emodinamica dell'ospedale Santa Croce di Moncalieri. Reparto che la Giunta regionale di Sergio Chiamparino (Pd) ha deciso di chiudere, come già voleva fare il suo predecessore Roberto Cota (Lega Nord) - suscitando allora una vera e propria levata di scudi.

La stazione sciistica di Prali, in Val Germanasca, anticipa la stagione e apre i suoi impianti in quota nel fine settimana. La serie di perturbazioni che ha attraversato l'Italia ha depositato circa mezzo metro di neve sulle piste più alte. La Nuova 13 Laghi ha così rotto gli indugi, anche se , a causa dell'innalzamento delle temperature durante il giorno, gli orari di apertura sono stati modificati rispetto al consueto.

«Se il governo non cambierà il contenuto della legge di stabilità non ci saranno i soldi per gestire la Città metropolitana». Piero Fassino, sindaco del nuovo ente, oggi, in conclusione della seconda seduta del Consiglio metropolitano non ha usato mezzi termini: «Dal punto di vista delle risorse emerge una completa insostenibilità del quadro, poiché al taglio di un miliardo già annunciato, si assommerà la penale per lo sforamento del Patto di stabilità da parte della Provincia, penale che ricadrà tutta sul nuovo ente».

È stato arrestato ieri sera dai Carabinieri della Compagnia di Pinerolo, dopo due settimane di appostamenti, un uomo accusato di aver compiuto 24 furti all'interno delle scuole cittadine, nella zona di S. Lazzaro. I Carabinieri lo hanno sopreso il flagranza dentro l'istituto Buniva di via dei Rochis mentre cercava di scassinare una macchinetta del caffé per rubare le monete, senza curarsi delle telecamere di sorveglianza.

Nel fine settimana i Carabinieri di Pinerolo hanno eseguito due arresti e due denunce per furto o ricettazione di articoli di abbigliamento nei negozi di Pinerolo e paesi limitrofi. Il primo, sabato, a Osasco, dove un uomo di Chieri di 34 anni, G.C., è stato sorpreso dalla pattuglia della Radiomobile a Osasco mentre rubava alcuni capi per un valore di circa 200 euro. L'uomo è stato portato agli arresti domiciliari in attesa del giudizio direttissimo.

Pagine