Venerdì 18 Aprile 2014Ultimo aggiornamento 12:04

Cronaca

Aveva radici anche nel Pinerolese l'attività criminale di un'estesa organizzazione che operava tra Piemonte, Liguria e Toscana. Rapine, sequestri di persona, grandi carichi rubati dai tir e rivenduti nei mercati o da commercianti locali. Nove le persone arrestate dalla Polizia con diversi capi d'imputazione, tra cui due commercianti di Cumiana (V.C. e P.C.), un vinovese (C.C.) e un piossaschese (V.T.).

Dopo sei mesi di indagini i carabinieri di Vigone hanno denunciato sei persone di origine romeni, sospettati di essere il team di ricettatori di telefoni e altra merce rubata il 29 ottobre dell’anno scorso al centro commerciale Pampiù di Vigone. La banda che eseguì materialmente il furto spaccò l'ingresso secondario con una mazza di ferro e in soli quattro  minuti rubò decine di telefoni cellulari e computer per un valore che superavi 28mila euro.

Scontro tra un'automobile e un motociclo attorno all'una e mezza in via Saluzzo, a Pinerolo, al semaforo di corso Piave. Una Fiat Panda, per cause in via di accertamento, si è scontrata con uno scooter giallo. La conducente è stata soccorsa e trasportata in ambulanza all'ospedale di Pinerolo. I Carabinieri e la Polizia municipale sono intervenuti per gli accertamenti e per regolare il traffico nell'importante arteria cittadina.

I carabinieri della Compagnia di Moncalieri sabato sera hanno arrestato i gestori di una sala giochi per detenzione ai fini di spaccio di droga.  Al termine di una perquisizione all’interno del locale di Nichelino, i militari hanno sequestrato 65 grammi di cocaina, suddivisi in un involucro da 50 grammi, uno da 11 grammi e uno da 4 grammi, un bilancino di precisione, 210 euro in contanti e una cartuccia inesplosa calibro 357 magnum.

Maxi sequestro di marijuana a Pinerolo in pieno centro. Oltre cento piantine tutte coltivate all'interno di un appartamento di via Cravero. I Carabinieri la hanno trovate sabato al termine di un periodo d'indagine e hanno arrestato la coppia ritenuta responsabile di coltivazione ai fini dello spaccio. Si tratta di una donna di vent'anni, I.Q., e un uomo di quarant'anni di origine cubana, H.P.H., entrambi incensurati. In casa c'erano anche bilancini di precisione, una lampada a ultravioletti e oltre due etti di marijuana essiccati.

Sono in corso da ieri a Bibiana le complicate ricerche per ritrovare un uomo di 64 anni, Maurizio Rigoli, scomparso ormai da quasi due settimane. Per l'ultima volta, infatti, sarebbe stato visto il 31 marzo. Da allora nessuno sembra più avere sue notizie. La macchina delle ricerche si è messa in moto soltanto ieri dopo la denuncia ai Carabinieri da parte del fratello. Sono impegnati sul campo i Vigili del fuoco con due squadre da Luserna e una da Pinerolo, il Soccorso alpino e personale della Protezione civile.

Furto in pasticceria a None in via Roma nel corso della notte. I ladri sono entrati passando per la finestra sul retro, non protetta da allarmi. Una volta dentro, hanno approfittato della golosa merce del negozio, mangiando o rubando alcuni dolci. Spariti anche duecento euro in contanti: una cinquantina presi dalla cassa e gli altri centocinquanta trovati dentro una busta: erano stati raccolti con la lotteria organizzata per Pasqua.

Anche i vigili impegnati nella vigilanza notturna: è la nuova iniziativa del Comune di Giaveno che ha deciso di attivare questo servizio da domani - mercoledì 8 aprile -  con l'intervento di un a unità in capo al Comando di Polizia municipale, in aggiunta ai Carabinieri e alla società Securitalia. Inoltre, sempre per aumentare la sicurezza sul territorio comunale, l'Amministrazione ha programmato l'aggiunta di una videocamera in piazza Maritano, dove sarà esteso anche il servizio di connessione wireless gratuito.

Le Dauphiné Libéré, importante testata locale delle valli alpine francesi, conferma: l'epicentro del sisma, di magnitudo 5,0, è stato tra Embrun e Barcellonette. La testata francese parla di 50 pompieri sul territorio per sopralluoghi: «Al momento si segnalano danni a camini e tegole, non alle persone».

Il sisma, definito «violento», è stato avvertito in tutto il comparto sud-orientale francese: Briançon, Serre Chevalier, Vallouise, L’Argentière-la-Bessée, La Roche de Rame, Réotier, Guillestre e in tutte le Hautes Alpes.

La scossa distintamente sentita alle 21,27 e 00" di questa sera in tutto il Pinerolese, così come nel resto delle Alpi Cozie e Marittime, aveva epicentro in Francia, nella zona tra Embrun e Barcellonette, per l'esattezza a 7 km a Nord-Ovest di Jausiers. Piuttosto rilevante la magnitudo: 5,0 sulla scala Richter.

Molta apprensione, qualcuno è sceso in strada. In tantissimi, però, hanno cominciato a cercare notizie sui social network e sui siti Internet, mandando in tilt per l'elevato numero di accessi quello de L'Eco del Chisone.

Pagine