Lunedì 16 Gennaio 2017Ultimo aggiornamento 8:50

Val Pellice

Nuova società: con l'Hcv Filatoio 2440 rinasce l'Hockey in val Pellice

Con atto notarile siglato ieri al vecchio stadio Filatoio, luogo simbolo dell'hockey valligiano, è stata costituita ieri, mercoledì 11, l’HCV FILATOIO 2440, cooperativa sportiva dilettantistica. Otto i soci fondatori della nuova società (nella foto): Fabrizio Gatti, Livio Bruera, Francesca Gatti, Mauro Passet, Marco Payra, Massimo Prina, Massimo Sainato e Enrico Vercellone. "Per fermare il declino che stiamo vivendo era indispensabile un punto di svolta radicale. Imparando dagli errori del passato per costruire un futuro solido", leggiamo nel comunicato stampa diramato questa mattina.

Bricherasio: fiamme in un'abitazione, sul posto sei squadre dei Vigili del fuoco

Sono sei le squadre dei Vigili del Fuoco intervenute a Bricherasio, in strada Canavero, per spegnere un incendio che sta interessando un'abitazione. Il rogo ha avuto origine intorno alle 15 partendo - ma le cause sono ancora tutte da verificare - forse dal tetto dell'edificio. L'abitazione si trova alla periferia del paese quasi al confine con san Secondo di Pinerolo. Sul posto sono arrivate le squadre di Pinerolo, Luserna San Giovanni e Torino. Fortunatamente non ci sono persone coinvolte.

Torre Pellice: accoltella un connazionale durante una lite, arrestato profugo 27enne

Intorno all’1.30 di questa notte i carabinieri di Torre Pellice hanno arrestato Yacoub Konte, 27enne originario del Mali, richiedente asilo politico e ospitato presso il Centro accoglienza rifugiati Sprar della Diaconia Valdese. Nella struttura di via Angrogna, durante un’accesa colluttazione nata per futili motivi, il giovane ha sferrato una coltellata al fianco di un suo connazionale. L’aggressore è stato bloccato dagli altri rifugiati, che hanno immediatamente contattato il responsabile della struttura. In pochi minuti sono arrivati sul posto i soccorritori e i carabinieri.

Capodanno a Pinerolo e dintorni: palloncini luminosi, cenoni e musica

Non sapete ancora come trascorrerete il Capodanno? Ecco qualche idea sul territorio del Pinerolese.

Bibiana: in Via dei Pianazzi si attende il Bailey

Sembra essere vicina la soluzione, almeno temporanea, per la viabilità di Via dei Pianazzi a Bibiana. Qui, durante la recente alluvione, una bella fetta del ponte che collega il centro abitato alla collina, è crollata. Giovedì 22 dicembre sono intervenuti in Comune il Ten. Colonnello Vittorio Gisonni e due collaboratori del Battaglione Genio Guastatori di Fossano per il sopraluogo. «Questo a seguito di un incontro con il Prefetto di Torino Dr. Saccone in data 20 dicembre durante il quale ho illustrato le criticità della zona», precisa il sindaco Giorgio Crema.

"In kayak, la mia storia", l'autobiografia del maestro Francesco Salvato

Trent'anni in kayak, sedici spedizioni in tutto il mondo. Una vita straordinaria quella di Francesco Salvato, maestro di fama internazionale che vive in Val Pellice e ha fondato la sua scuola Free Flow Kayak a Bibiana. La prima discesa dal Monte Bianco a Venezia e la traversata del Nepal in 19 giorni sono solo le ultime avventure che Salvato ha raccontato della sua autobiografia "In Kayak, la mia storia".

Meteo: peggioramento nel pomeriggio, attesi 70/80 cm di neve oltre i 1.500 metri

La prima parte del peggioramento è arrivata, in anticipo ed anche più intensa di quanto immaginato. La neve è già caduta a tratti in modo intenso sulle pianure, iniziando dal torinese per arrivare poi al pinerolese. Al momento le precipitazioni nevose sono in spostamento verso la provincia di Cuneo mentre è attesa una pausa temporanea sulle altre zone di pianura occidentali.

Villafranca: rosario per Serravalle, morto sabato in montagna

Questa sera ore 8,30 nella chiesa Santo Stefano a Villafranca, rosario per Renato Serravalle; domani alle 15 il funerale. Il 66enne è deceduto sabato scorso, cadendo in un dirupo in alta val Pellice. Stava salendo con due amici al Col Content, sul vecchio sentiero militare che parte da Villanova, nel comune di Bobbio Pellice, quando, per via della neve ghiacciata, ha perso l'equilibrio ed è scivolto per decine di metri finendo nell'acqua del rio Cumbalira. Serravalle era socio fondatore degli Amici del Po, cui dedicava molto del suo tempo,  e grande appassionato di montagna.

È di Villafranca l'uomo caduto in un dirupo a Bobbio Pellice

È stato recuperato il corpo di Renato Serravalle, 66 anni di Villafranca. Stava salendo con due amici al Col cuntent sul vecchio sentiero militare, quando, per via della neve ghiacciata, ha perso l'equilibrio ed è caduto in un dirupo. Gli amici sono scesi di quota - si trovavano circa ai 1.700 - per chiamare i soccorsi con il cellulare. Il corpo è stato recuperato nell'acqua del rio Cumbalira con un'operazione delicata portata avanti da soccorso alpino, elisoccorso del 118 e carabinieri.

Bobbio Pellice: caduta fatale in un dirupo

Sono in corso di svolgimento in questo momento le operazioni di recupero della salma di un uomo di una sessantina di anni scivolato in un dirupo stamattina a Bobbio Pellice, verso il Colle Bancet. Sul posto elisoccorso del 118 di Torino, Soccorso alpino e Carabinieri.

Pagine