Martedì 31 Marzo 2015Ultimo aggiornamento 16:16

News

Traffico veicolare a singhiozzo in questi giorni sulla SR 23. Si stanno infatti svolgendo i lavori di potatura delle piante che costeggiano la carreggiata, con conseguenti interruzioni del transito e deviazioni temporanee lungo l'asse della ex Strada Statale. Nella foto, gli operai all'opera stamattina nel comune di Airasca.

Il vento di ieri ha costretto alla temporanea chiusura la palestra e la piscina comunali di Luserna S.G., spesso alla mercé degli agenti atmosferici, vuoi per la loro posizione, vuoi per la loro età.

Il massimo campionato italiano di hockey in line vede in pista due elementi del Pinerolese. Oggi, nella decisiva Gara 3 dei Quarti di finale tra Cittadella e Monleale, saranno ad esempio impegnati Andrea "One" Rivoira e Alex Silva, portiere e attaccante, il primo valpellicese "doc", il secondo adottato ormai da molti anni. Rivoira e Silva indossano la maglia del Monleale, formazione alessandrina che rappresenta il Piemonte, chiamata all'impresa esterna in terra veneta.

Raffiche di vento violentissime e tanta preoccupazione, al punto che alcuni cittadini hanno messo di loro iniziativa delle transenne per impedire il passaggio di pedoni sotto tetti ritenuti pericolanti. Per fortuna la bufera di ieri è cessata in serata e il bilancio, a Torre Pellice, parla di diversi alberi abbattuti, qualche tegola volata giù e perfino una persiana staccata e schiantatasi sul balcone sottostante. Sulla strada principale, un pino è stato abbattuto ed è caduto, urtando i cassonetti: nessuno si è fatto male.

È terminato da poco l'intervento dei Vigili del fuoco a Pramollo, in borgata Ruata, per spegnere l'incendio che ha colpito verso le 21 una catasta di legna. Gli abitanti del posto hanno facilitato il loro compito recuperndo della neve con una pala meccanica dalla piazza della frazione per coprire la catasta.

Danni anche nella città di Pinerolo a causa delle forti raffiche di vento, che nel pomeriggio hanno superato i 70 km l'ora come rilevto dall'Arpa. Due platani sono caduti davanti alla casa delle suore del Cottolengo in via S. Pietro Val Lemina, tra via Cottolengo e piazza S. Croce. Per il taglio dei tronchi sono intervenuti i volontari dell'Aib.

L'incendio divampato stasera a Cantalupa, poco sopra il paese, è stato domato rapidamente dai volontari delle squadre Aib accorse sul focolaio, che ora stanno eseguendo la bonifica. Il fuoco è arrivato a sfiorare un'abitazione, fermandosi a non più di venti-trenta metri di distanza. L'area bruciata è ampia circa mille metri quadrati.

Il forte vento di föhn ha causato numerosi danni nel Pinerolese. Vigili del fuoco e Protezione civile sono all'opera. Non si contano le piante cadute e le tegole spazzate via.

Immancabile come ogni volta che si leva il vento, è arrivato prima di notte un principio di incendio boschivo a Cantalupa, questa volta in una zona bassa della montagna, appena sopra ad alcune case, come si vede bene nella foto di Massimo Sainato. Il fumo si distinque già chiaramente. Le squadre Aib si stanno organizzando e stanno per arrivare sul posto per valutare l'entità del focolaio e per le prime manovre di spegnimento.

Il vento continua a spazzare il Pinerolese. Sino ad ora, la raffica massima registrata dalla stazione dell'Arpa di Pinerolo, situata non lontano dal polo ecologico dell'Acea, è stata di 64,4 km all'ora. «Si tratta del classico vento di Föhn e la velocità non è particolarmente rilevante. Venerdì scorso, a Pinerolo, si raggiunsero i 69 km all'ora - evidenzia Flavio Cappellano, dell'autorevole sito Meteopinerolo.it -. Casomai è più particolare la frequenza di questi episodi, visto che sono ormai tre in una settimana».

Pagine