Giovedì 24 Aprile 2014Ultimo aggiornamento: 23/04/2014 - 22:47

Attualità

Stamattina il vescovo di Pinerolo Piergiorgio Debernardi ha celebrato il Precetto pasquale nel cortile del distaccamento dei Vigili del fuoco di Pinerolo, in strada S. Secondo. Erano presenti alla celebrazione i Comandanti delle Forze dell'Ordine locali e il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco Salvatore Spanò, oltre agli uomini che ogni giorno presidiano il distaccamento e proprio da quel cortile partono per raggiungere gli incendi o i luoghi dove sono chiamati per soccorsi o ricerche di persone.

«Le  Olimpiadi  dimostrano il potere dello sport di riunire gli individui senza distinzione di età, razza, classe, religione, capacità, sesso, orientamento sessuale o identità di genere». Il discorso del  segretario dell’Onu  è diretto all’approvazione delle note leggi "contro la propaganda omosessuale" espressamente volute da Putin per accontentare le viscere profonde, religiose, nazionaliste e tradizionaliste del Paese. Nell’ultimo anno gli  attacchi omofobi  in Russia si sono moltiplicati, dal bullismo alla violenza nelle case e nei luoghi pubblici.           

Su un mare di cielo / ci son quattro navi, / con fiumi e laghi / che scorrono d'azzurro.
Io immagino di nuotare / e penso di arrivare lontano nel mare, / poi incontro una balena / che mi dice "Buonasera!".
Dopo un delfino / e dico "Che carino!".
Poi un pesciolino / che fa il birichino.

 

Irene Richard
5ªB elementare "Morandi" Piossasco

Se tu fossi una montagna / ti scalerei / per poter fare amicizia con te.
Se tu fossi un bel laghetto / mi tufferei / nelle tue acque.
Se tu fossi un gabbiano / ti seguirei per farti compagnia.
Se tu fossi un bel sole / mi riscalderei / con i tuoi raggi.

Michael Paira, 5ªB elementare Piscina

Ho trascorso una parte delle vacanze di Natale in Messico, esattamente nel Chapas. Durante la vacanza, i miei famigliari ed io abbiamo nuotato con i delfini, invece nel cenòte (grotta di stalattiti e stalagmiti con pozza d'acqua piovana) ho nuotato con i pescigatto. A Coba, una citta Maya, mi sono arrampicata sulla piramide dai gradini logori e sconnessi, alta circa 50 metri da cui si godeva la vista di tutta l'antica città. A Talum ho visitato la spiaggia in cui attualmente depongono le uova le tartarughe marine.

Il rosso come un cuore pieno d'amore, / l'arancione come un tramonto estivo, / il giallo come un sole a mezzogiorno, / il verde come un prato erboso, / il blu come una notte stellata, / l'azzurro come il cielo in una giornata primaverile / e il viola come il profumo di un fiore, / vinceranno contro il nero della guerra, / sempre!

Alessandro Contini
5ª elementare Macello

Il mondo, / bello, incredibile, stupendo, / pieno di cose da scoprire, / che gli occhi fa aprire / ad adulti e piccini / con il canto degli uccellini / che rallegra tutta la gente / da levante a ponente.
Il mondo ci dà da mangiare / ci dà da respirare / e noi lo dobbiamo conservare!

Alessandro Malacrino
4ªC elementare Cavour

C'era una volta un re chiamato Re Scorpione. Un giorno decise di recarsi in un bosco oscuro e tetro in cerca di avventura. Arrivato, vide un castello e all'interno c'era una bellissima contadina imprigionata da un drago sputafiamme. Tornò nel bosco disperato. Passò di lì un mago potentissimo che gli donò una spada magica. Tornò al castello dove combattè e uccise il drago. La contadina scese, sposò il Re Scorpione e diventò una regina.

Simone Merlo, Andrea Ramonda, Leonardo Fagiano
3ª elementare Osasco

Forza, è il momento di partire / tu i bagagli devi finire, / puoi prendere gatto e cane / staremo via per due settimane.
Loro i biglietti han prenotato / mentre il tragitto lui ha ben studiato.
Maschere e pinne in valigia io metto, / noi faremo un viaggio perfetto!

Maria Alemanno, Martina Zerbino
5ª elementare Pancalieri

Non so più guardare al domani / se quel sorriso dal tuo viso scompare; / ma io voglio riscaldarti il cuore, / voglio donarti il calore / di un'amicizia sincera / che non sa cosa sia il rancore / e che cancella ogni errore.
Voglio che quel sorriso / torni nel tuo sguardo / ne vorrei ammirare più di un miliardo, / di colpo anche nelle parole più sincere / di chi ti dedica un po' di tempo, / lo ricordo con affetto.

Alessia Giraudo
1ªBn scientifico "Curie" Pinerolo

Pagine