Giovedì 23 Ottobre 2014Ultimo aggiornamento 14:36

Attualità

Domenica 26 ottobre torna l'ora solare. Dormiremo un'ora in più: gli orologi saranno spostati all'indietro dalle 3 alle 2. L'ora legale sarà ripristinata il 29 marzo 2015.

Trenitalia assicura che i treni Frecce non saranno coinvolti nello sciopero del personale Fs indetto dai sindacati Or.S.A. e Usb dalle 9 alle 17 di venerdi 24 ottobre.  Saranno inoltre garantiti tutti i convogli elencati nell'apposita tabella dei treni previsti in caso di sciopero, consultabile sull'orario ufficiale di Trenitalia e sul sito trenitalia.com nella sezione “in caso di sciopero”.

I sindacati Or.S.A. e USB, in adesione agli scioperi generali di tutte le categorie indetti dalle proprie segreterie generali, hanno proclamato uno sciopero del personale dell’intero Gruppo FS dalle ore 9 alle 17 di venerdì 24 ottobre.

E così si ricomincia… parte la stagione 2014-2015 e con lei parte un nuovo campionato, il primo con la classifica vera. I Giovanissimi del Bricherasio ci saranno, dopo un’estate dove i nostri mister hanno lottato fino all’ultimo per riuscire a continuare il sogno del Bricherasio 2001. Ben cinque giocatori hanno deciso di abbandonare in direzione Pinerolo, con il rischio di perdere una squadra unita e affiatata.

Il mio amico immaginario è un criceto di nome Ciliegina. L'ho scelta perché è stato il mio primo peluche. È nata quando sono nata io. È di colore rosa con un segno particolare: due ciliegie dietro la schiena. Io la tengo nel letto e la vado a prendere quando sono triste, quando litigo con i miei compagni, quando prendo brutti voti a scuola o quando sono da sola, o non so cosa fare. Però questa è una cosa che so solo io perché non voglio che mia sorella mi prenda in giro.

Elisabetta Ghirardi
5ª primaria Osasco

La felicità è di colore azzurro, / ha il suono di una risata, / profuma di pane appena sfornato, / sa di una fragola appena raccolta. / La felicità è come una farfalla, / bellissima creatura di tanti colori / che ammiriamo sorpresi quando volteggia lontana. / La felicità è un sole / che illumina il tuo cielo / e i suoi raggi passano accesi / tra le finestre / di tutte le case.

Fryderyka Gandino
5ª primaria Cantalupa

Spero proprio / che la pace trionferà. / La gioia calmerà i nostri cuori. / Nel giardino della pace / i fiori sono pieni di colore, profumano d'amore, / come la libertà. / Nel mondo della guerra tutto svanisce / e la tristezza ci rapisce. / La pace diventa un miraggio / un deserto, senza vita, senza colori, / è la vita di chi aspetta la pace, / non arriverà mai! / Pace, parola di speranza / di chi vive nella guerra.

Maicol Priotto
1ª media Buriasco

La generazione di oggi / nessuno la capisce. / La capiamo solo noi / che la stiamo vivendo. / Siamo quella generazione in cui tutti passano / ma che non se ne andrà mai. / Siamo quella generazione / di pianti, sorrisi, tristezza, / felicità, amicizia, amore. / Siamo quella generazione che cade / e si rialza sempre ad ogni ferita. / Siamo quella generazione / che prima o poi finisce / ma che non si dimenticherà mai.

Kerol Gianfreda
3ªA media Vigone

Una pianta, / nata dal respiro della vita, / accanto ai fiori che danzano nel vento. / Nella luce della speranza / anche noi sorridiamo al mondo, / felici / di quell'amore infinito / che scorre nel fiume della purezza.

Alice Ranalli
3ªC media "Manzoni" Nichelino

Quando avevo sei anni ero molto timido. Un giorno sono andato in Svizzera dalla zia di mia mamma; sono entrato, tutti salutarono tranne me che, nascosto tra le gambe di mia mamma, mi inventavo giochini con le mani… Ma mia mamma mi interruppe e mi disse: «Saluta, mica ti mangia!», ed io risposi con una smorfia preoccupata. Quando dovevamo tornare a casa ero molto più tranquillo. Questo problema è durato due anni. Però, comunque, ancora oggi ho paura di parlare in pubblico.

Nicolas Panelli
5ªA primaria Piscina

Pagine