Martedì 22 Agosto 2017Ultimo aggiornamento 18:29

Marzo tende gradualmente a cambiare volto!

Marzo tende gradualmente a cambiare volto!
Lunedì 20 Marzo 2017 - 13:18

Le giornate calde e soleggiate che ormai da tempo stanno caratterizzando il tempo di questo mese di marzo non dureranno più a lungo…

Se la giornata di oggi sarà ancora sulla falsariga di quelle precedenti, a parte un po’ di nuvolosità sui monti nel pomeriggio, da domani pomeriggio-sera il tempo tenderà gradualmente a guastarsi.
L’alta pressione che ha insistito per diverso tempo sopra le nostre teste sarà costretta ad abbandonarci per effetto dell’arrivo dall’Atlantico di un’area di bassa pressione, che entro la giornata di martedì sarà centrata nelle vicinanze della Gran Bretagna.

A questo punto la depressione, invece di puntare verso est/sud-est, si allunghera` in modo vistoso verso sud puntando prima la Spagna e poi il Marocco. Questo a causa di una notevole ondulazione delle correnti sul vicino Atlantico, con l’allungamento dell’anticiclone delle Azzorre verso l’Islanda che poi tenderà a tagliare il collegamento della depressione con quella scandinava.
La dinamica descritta provocherà un continuo e sempre più intenso afflusso di aria umida dai quadranti meridionali verso il Piemonte, che dovrebbe culminare col passaggio di una perturbazione abbastanza intensa tra mercoledì e giovedì.
La cartina sottostante evidenzia bene il richiamo dei venti umidi da S-SW verso le nostre zone nel corso di giovedì mattina:

 

 

 

La conseguenza sul tempo di casa nostra sarà un martedì abbastanza uggioso dal pomeriggio, con deboli fenomeni sparsi (saranno più intensi e continui sull’alto Piemonte), mentre mercoledì, soprattutto dal pomeriggio e dopo un temporaneo ritorno delle schiarite, ci sarà un ulteriore peggioramento con precipitazioni più intense e diffuse, ma comunque con un interessamento maggiore dell’alto Piemonte.
Giovedì sarà la giornata peggiore, con l’arrivo della perturbazione vera e propria; le precipitazioni  saranno diffuse con intensità a tratti moderata, anche intensa e persistente sull’alto Piemonte.

Dal punto di vista termico, i valori, pur in progressivo calo, saranno ancora miti fino a mercoledì con le massime in pianura intorno ai 15 gradi; giovedì invece vedrà un calo termico più evidente, con valori minimi e massimi poco differenti tra loro (bassa escursione termica giornaliera) ed oscillanti intorno ai 10 gradi in pianura. La quota neve si attesterà intorno ai 1500 metri di quota nel corso di giovedì.

Articolo a cura di Meteo Pinerolo