Lunedì 16 Gennaio 2017Ultimo aggiornamento 8:50

Nel cuneese maxi operazioni dei carabinieri contro i reati predatori, arrestati tre albanesi

Nel cuneese maxi operazioni dei carabinieri contro i reati predatori, arrestati tre albanesi

Negli ultimi giorni i carabinieri del Reparto Operativo del Comando provinciale di Cuneo insieme ai colleghi delle Compagnie di Cuneo e Saluzzo hanno effettuato due importanti operazioni anticrimine volte a contrastare più efficacemente i reati predatori. A Cuneo hanno intercettato un Range Rover, risultato rubato da una villetta ad Envie lo scorso 7 dicembre: a bordo tre giovani reduci da una serie di colpi messi a segno di notte in abitazioni di Saluzzo e Verzuolo, con i proprietari in casa. Dopo un inseguimento movimentato hanno bloccato Bledar Ruci, 30enne albanese pregiudicato abitante a Torino e Safi Leshi incensurato senza fissa dimora. I due sono stati arrestati con le accuse di concorso in rapina, furto aggravato in abitazione, resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento aggravato. Sono state ricondotti agli arrestati ben 22 furti in abitazioni a Cuneo, Borgo San Dalmazzo, Saluzzo, Cervasca, Verzuolo, Envie e Sanfront, perpetrati nel volgere di pochi giorni con un danno patrimoniale per le vittime di oltre 80mila euro. A Saluzzo invece i carabinieri hanno bloccato un monovolume con a bordo tre albanesi ci si aggiravano in città e nei paesi limitrofi. Uno di loro, Agostin Peci, 25enne incensurato, aveva un borsone pieno di refurtiva con collanine, bracciali in oro, orologi Rolex e di altre marche di pregio, pc, carte di credito, tablet, portafogli con danaro, telefonini, per un valore di circa 25mila euro. Tutto materiale provento di furti in abitazione messi a segno in provincia di Cuneo su cui sono in corso accertamenti. L'uomo è stato arrestato con l’accusa di ricettazione.

pa. pol.