Dopo mesi e mesi di polemiche, il confronto tra le forze del centrosinistra in vista delle elezioni amministrative di primavera ha conosciuto il dramma. Martedì 29 sera Fernando Giarrusso, leader pinerolese dell'Associazione ecologista per la sostenibilità, si trovava nella sede del Pd per partecipare all'incontro convocato dal segretario Luigi Pinchiaroglio per un primo confronto sui temi elettorali, quando è stato colto da malore. «Aveva finito di parlare da poco - ricorda uno dei presenti -, quando si è accasciato stroncato da un infarto».

Edizione 1 del 05/01/2011

Pinerolo, Befana sui pattini

Al palaghiaccio di Pinerolo mercoledì 5, in serata, il concerto del gruppo "The choice on ice" accompagnerà i pattinatori. Sarà all'insegna della tradizione, invece, la Festa della Befana che animerà la patinoire nel pomeriggio del 6. Organizzata dallo Sporting in collaborazione con l'Hockey Pinerolo, propone un rinfresco e l'ingresso libero per i bambini con meno di 12 anni, dalle 15 alle 18 (escluso il noleggio pattini). Sabato 8 gennaio, dalle 9 alle 13, gara di pattinaggio artistico per principianti. (approfondimenti nell'edizione in edicola)

È un periodo fertile per il Cuea di Pinerolo, il Consorzio interaziendale che gestisce i locali dell'università cittadina. Alle prese con una situazione di stallo che dura ormai da due anni, in attesa del rinnovo della convenzione con la facoltà di Economia di Torino, la sede di via Cesare Battisti era a rischio chiusura. "Era" perché dalla scorsa settimana, oltre al corso per mediatori linguistici (attivato con la Scuola di Cuneo) e all'ultimo anno della laurea triennale in Gestione d'impresa, in ballo per il Cuea c'è anche un master di secondo livello in Management delle assicurazioni.

Lunedì 27 Dicembre 2010 - 11:44

Successo per Effetto Notte 5

Duemila persone hanno assistitito ieri sera al Pala Olimpico del ghiaccio di Pinerolo a Effetto Notte 5 organizzato dallo Sporting Club Pinerolo. Applaudite le esibizioni di alcune star del... Continua a leggere
Edizione 49 del 22/12/2010

Tribunale senza giudici

Non era mai successo al Tribunale di Pinerolo che un processo saltasse per mancanza di giudici. Qui i risultati sono sempre stati di indiscussa eccellenza. Invece la scorsa settimana anche un magistrato "cocciuto" come Gianni Reynaud ha dovuto arrendersi all'evidenza: al Collegio mancava un giudice. E così è stato costretto a rinviare un procedimento importante, fissato per mercoledì 15. Una brutta storia di violenza sessuale con due imputati. Se ne riparlerà a maggio. Intanto resta un fatto: cominciano a sentirsi i primi effetti della (pesante) riduzione d'organico.

Edizione 49 del 22/12/2010

Rifiuti troppo… ingombranti

D'ora in poi per conferire i rifiuti ingombranti (armadi, materassi, ecc.) nelle ecoisole occorrerà munirsi di tessera sanitaria che testimoni l'effettiva residenza nel bacino Acea. È quanto ha deciso il Consorzio per mettere sotto controllo il conferimento di questa tipologia di rifiuti, che risulterebbe troppo elevato rispetto alla media di altre realtà. Il sospetto è che parte del materiale arrivi da fuori bacino. Intanto fa discutere la decisione dell'Assemblea dei Comuni di risparmiare 400.000 euro sul trattamento dei rifiuti ingombranti che saranno avviati direttamente in discarica.

Tre giorni di mobilitazione all'Agrario di Osasco, con un'adesione importante degli allievi, preoccupati - insieme a molti docenti - dai tagli alle materie pratiche e alle attività fondamentali per il diploma di agrotecnico. Al Porporato di Pinerolo l'occupazione intelligente, come l'hanno definita gli studenti, è proseguita spontaneamente per dieci giorni, senza impedire lo svolgimento delle lezioni. Al movimento si è unito anche un gruppo del liceo Curie, occupato da lunedì 20 e teatro di laboratori creativi e dibattiti. (approfondimenti nell'edizione in edicola)

«Il Comune la sua parte l'ha fatta» annuncia il sindaco Covato, precisando che la realizzazione della nuova caserma dei Carabinieri, al punto in cui siamo, dipende dal ministero.
La città di Pinerolo si accollerà la spesa (7,4 milioni) ma potrebbe ricavarne in cambio, visto che ne conserverà la proprietà, un affitto da 350mila euro annui che compenserebbe (addirittura ci guadagnerebbe, a far data dal 2020 però) i ratei di mutuo a suo carico. Il canone l'ha calcolato il Demanio; ora tocca allo Stato decidere. (approfondimenti nell'edizione in edicola)