«Preferisco ricordare com'era, non voglio vedere com'è diventato». L'economista Mario Deaglio, docente di Politica internazionale all'Università di Torino e consorte del neo ministro de Lavoro e Welfare, la prof.ssa Elsa Fornero, non è mai più tornato ad Abbadia dove la conceria Alpa, azienda di proprietà del papà, per decenni, prima e dopo la guerra, ha prodotto pellami. Una realtà industriale oggi invidiabile con la sua settantina di dipendenti, la maggiore di un piccolo ma produttivo distretto che in quegli anni aveva il suo centro pulsante a Riaglietto.

Appena fuori Pinerolo, ad Abbadia, dove ora sorge il Palared, il nuovo spazio espositivo, un tempo - fino agli Anni '50 - sorgeva la conceria "Alpa", acronimo di Anonima lavorazione pellami Abbadia, della famiglia Deaglio. La fabbrica di pellami di suo papà, l'economista Mario Deaglio, consorte del neo ministro del Lavoro e del Welfare Elsa Fornero, la ricorda benissimo.

Glielo dobbiamo riconoscere: il commissario dell'Asl To3, Giorgio Rabino, si è dimostrato uomo di parola mantenendo la promessa: anche a Pinerolo, si potranno effettuare le visite mediche per il rinnovo delle patenti speciali. Una bella notizia per i cittadini di tutto il Pinerolese, e una soddisfazione anche per il nostro giornale, che della questione si era fatto promotore.

Venerdì 16 il presidente della Regione, Roberto Cota, e l'assessore regionale alla Sanità, Paolo Monferino, saranno a Pinerolo per l'inaugurazione dell'ampliamento dell'ospedale "E. Agnelli".�

I Carabinieri di Pinerolo hanno recuperato decine di oggetti rubati e abbandonati nel Lemina. Un passante il 5 dicembre li ha notati da via S. Pietro V.L. dentro un sacco trasparente a mollo nell'acqua e ha avvertito i Carabinieri. I quali hanno già restituito due borsette alle proprietarie: erano state rubate dentro le loro auto nei parcheggi del Carrefour e dell'Eurospin. In caserma ci sono ancora 31 collane, 18 orologi, 23 orecchini, una spilla, un portafogli e altra bigiotteria.

«Questa malattia, crudele e misteriosa, ruba al malcapitato - fino alla sua fine - i beni più preziosi: l'identità e la memoria». Parole di Franco Battiato che descrivono l'Alzheimer, un'infermità in continuo aumento tra le persone anziane ma non solo.
Il tema "La mente smarrita, memoria, affetti e legami" è al centro di un progetto realizzato dall'associazione "La bottega del possibile" di Torre Pellice e dalla Csd valdese insieme all'assessorato alle Politiche sociali di Pinerolo.

Loro ci ridono e scherzano sopra, loro "i compagni di merenda" come si autodefiniscono, sono un gruppo di giovani motociclisti che si sono immortalati in un video, visibile su Youtube, mentre, su una sola ruota attraversano il centro di Pinerolo, alla velocità dichiarata di 135 chilometri allora. La scena è davvero impressionante, soprattuto per il fatto che i Valentino Rossi locali se ne infischiano del pericolo causato dal loro sfrecciare in pieno centro, infischiandosene di semafori, rotonde e incroci, sfiorando auto e passanti.

Edizione 47 del 07/12/2011

La collina, bella ma irraggiungibile

La petizione (vecchia di oltre un anno) dei residenti in strada ai Losani a Pinerolo denuncia lo stato certo non edificante della rete viaria collinare. Nello specifico i firmatari lamentano un sedime sconnesso al punto da pregiudicarne addirittura la percorribilità pedonale. «Nel 2012 provvederemo» fa sapere il sindaco Buttiero, annunciando interventi anche a Costagrande. Ma il grosso della spesa il Comune lo destinerà al collegamento tra il Talucco e borgata Brun.