Venerdì 30 Ottobre 2020Ultimo aggiornamento 11:44

Pinerolo: solidarietà alla redazione de L'Eco per gli insulti dell'assessore ai giornalisti

Pinerolo: solidarietà alla redazione de L'Eco per gli insulti dell'assessore ai giornalisti
Mercoledì 16 Settembre 2020 - 12:29

Solidarietà alla redazione de L'Eco del Chisone dopo che sul nostro settimanale è apparso il resoconto dell'incresciosa vicenda di cui è stato vittima un nostro giornalista. In breve, per chi non avesse letto L'Eco oggi in edicola, l'assessore alla cultura di Pinerolo, Martino Laurenti (nella foto) a fronte di una semplice richiesta di dati, senza essere stato provocato ha risposto: «Volete la vita comoda, cercateveli in Comune bastardi giornalisti dell'Eco». Il tutto registrato in un messaggio whatsapp. Abbiamo deciso di dare risalto alla vicenda perché riteniamo intollerabile che una figura istituzionale che dovrebbe rappresentare la cultura di una città si esprima in questo modo, a chiunque si rivolga. La violenza verbale, riteniamo, è uno dei mali dei nostri tempi come spieghiamo in un editoriale pubblicato in prima pagina su L'Eco di oggi. Avremmo potuto (anche dal punto di vista legale) pubblicare on line l'audio incriminato e gli screenshot dei tanti insulti ricevuti oltre a quello già citato, ma non lo facciamo perchè non vogliamo essere noi stessi ad alimentare il clima d'odio sui social.

Ringraziamo per gli attestati di solidarietà, tra cui quella del sindaco Salvai, ma respingiamo fermamente qualsiasi strumentalizzazione politica. In questa vicenda il colore politico non ha nessun ruolo, si tratta di semplice maleducazione e di arroganza riconducibile a una persona sola. Piuttosto, molti ci chiedono se sia possibile che dopo questo fatto, che a quanto pare non è il primo, Laurenti rimanga al suo posto. Ma questa è una domanda che va rivolta al sindaco. Ognuno si prenda le proprie responsabilità, noi verso i nostri lettori come facciamo sempre, altri verso i propri elettori e verso la città.

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino