Mercoledì 5 Agosto 2020Ultimo aggiornamento 2:46

Fornisci in servizio di consegna a domicilio? Segnalalo al numero verde dell'Eco del Chisone

Fornisci in servizio di consegna a domicilio? Segnalalo al numero verde dell'Eco del Chisone
Mercoledì 11 Marzo 2020 - 11:54

L'Eco del Chisone prende esempio dall'iniziativa di Varese News, che si propone di creare una mappa per informare i lettori dei piccoli negozi che hanno attivato un servizio di consegna a domicilio. Per questo inviatiamo i commercianti e ristoratori del territorio che forniscono il servizio, a segnalare la propria attività al numero verde 800 909 224 che da oggi il nostro giornale mette a disposizione dei lettori.

 

Il numero verde nasce in supporto ad anziani soli e malati in difficoltà di Pinerolo, viste le restrizioni per la prevezione della diffusione del coronavirus - Covid 19, in collaborazione con le iniziative del Comune di Pinerolo e della caritas a supporto di queste categorie. Potrà però servire anche per segnalare i servizi di consegna a domicilio sia Pinerolo che negli altri Comuni dell'area di diffusione de "L'Eco del Chisone", dalle valli alla pianura alla cintura torinese.

 

Il nostro operatore potrà prendere nota di questi esercizi che svolgono il servizio di consegna a domicilio e potrà segnalarli telefonicamente a chi ne facesse richiesta. In seguito creeremo una mappa anche da pubblicare on line su questo sito.

 

INFORMAZIONE IMPORTANTE

Questo servizio, che proponiamo a sostegno dei nostri lettori e degli esercenti del territorio, potrà essere sospeso o modificato in caso di nuove restrizioni che dovessero essere imposte nei prossimi giorni alle attività commerciali e ai trasporti, per sostenere e rendere più efficaci le iniziative prese dalle autorità per la prevenzione del coronavirus.

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino