Martedì 22 Settembre 2020Ultimo aggiornamento 18:17

Falò valdesi annullati anche a Pomaretto e Villar Perosa, confermato quello di Pinerolo

Falò valdesi annullati anche a Pomaretto e Villar Perosa, confermato quello di Pinerolo
Venerdì 14 Febbraio 2020 - 16:44

Si allunga la lista delle comunità valdesi che rinunciano ufficialmente al falò della sera del 16 febbraio in considerazione delle previsione meteorologiche e dello stato di massima pericolosità per incendi boschivi che permane nella Regione Piemonte. Oltre a Torre Pellice, Luserna San Giovanni e Prarostino, anche in Val Chisone a Pomaretto e a Villar Perosa i falò non saranno accesi. È invece confermato quello di Pinerolo.

 

A Villar Perosa la chiesa locale, d'accordo con il Comune di Pinasca, dove sorge il tempio di Borgo Soullier, anche se esente dal divieto regionale nel contesto protetto della celebrazione, con l'aiuto dei volontari Aib, ha scelto di non accendere il falò per non incoraggiare l'accensione di altri fuochi privati meno controllati e soggetti a divieto.

 

A Pinerolo invece il grande falò è stato preparato in piazza d'Armi. L'accesione è prevista alle ore 20,30.

 

Nella foto, un'immagine di repertorio del falò del Sibaud a Bobbio Pellice.

Foto: Bruno Allaix
Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino