Lunedì 8 Marzo 2021Ultimo aggiornamento 11:47

Villar Perosa, il sindaco: «Non abbiamo diffuso noi il filmato dell'incidente»

Villar Perosa, il sindaco: «Non abbiamo diffuso noi il filmato dell'incidente»
Giovedì 18 Febbraio 2021 - 19:33

Il video filmato dalle telecamere comunali di Villar Perosa, che mostra il terribile momento dell'incidente in cui ieri ha perso la vita il 27enne pinerolese Anton Tymchyshyn, è stato diffuso dopo averlo filmato (presumibilmente con uno smartphone) mentre veniva visionato dalle autorità competenti. Molte le critiche e gli interventi di disapprovazione verso chi ha diffuso le immagini, che dovrebbero essere usate solo per le operazioni di accertamento da parte degli organi di polizia.

 

Il sindaco Marco Ventre sul suo profilo Facebook ha pubblicato un comunicato stampa per prendere le distanze da questo gesto. Ecco il suo contenuto:

«In merito alla diffusione del video relativo al tremendo incidente che, nella giornata del 17 febbraio, ha visto la morte di un giovane centauro, l’Amministrazione Comune intende precisare quanto segue: la telecamera da cui ha origine il filmato fa parte del sistema di video sorveglianza comunale (cofinanziato dal Ministero degli Interni); l’accesso al sistema è nella sola disponibilità di Polizia Locale e della Stazione Carabinieri di Villar Perosa; nella giornata del 17 febbraio il personale di polizia locale ha terminato il servizio alle ore 15 in seguito alla presenza sul luogo dell'incidente.

La diffusione del materiale video non è quindi ascrivibile a codesto Ente, che pertanto si unisce al sentimento di disapprovazione ed indignazione per la diffusione del video oggetto di colposa superficialità.

Ci uniamo nella commozione alle famiglie colpite da questo tragico evento».

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino