Giovedì 2 Luglio 2020Ultimo aggiornamento 10:23

«Siamo chiusi ma ci siamo»: la protesta silenziosa dei commercianti di Pinerolo

«Siamo chiusi ma ci siamo»: la protesta silenziosa dei commercianti di Pinerolo
Lunedì 4 Maggio 2020 - 07:10

Con l'apertura della Fase 2, i commercianti di Pinerolo daranno vita questa mattina - lunedì 4 maggio - a una manifestazione pacifica e silenziosa «per rivendicare il diritto di poter riaprire le attività commerciali entro l'11 maggio per evitare di peggiorare in maniera irreversibile una situazione finanziariamente insostenibile». Tra le 11 e le 12, i titolari dei negozi si posizioneranno di fronte alla porta (chiusa) della propria attività, rigorosamente indossando guanti e mascherine, con le luci accese delle vetrine. Sulla facciata dell'esercizio commerciale, verrà esposto un cartello: «Siamo chiusi ma ci siamo».
«L'adesione è stata imponente - spiegano i promotori -: negozi, parrucchieri, estetiste, bar, ristoranti e tanti altri. Addirittura hanno aderito anche attività che sono aperte, come negozi di alimentari, macellerie, tabaccherie e tanti altri. Speriamo con tutto il cuore che  tutto questo serva a farci sentire». La  manifestazione è appoggiata da Cna Commercio di Pinerolo.

(Foto Bruno Allaix)

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino