Martedì 4 Agosto 2020Ultimo aggiornamento: 03/08/2020 - 19:20

Covid19: a Cavour c'è un aumento vertiginoso dei contagi

Covid19: a Cavour c'è un aumento vertiginoso dei contagi
Venerdì 17 Aprile 2020 - 09:39

Sono oltre 60 i cittadini cavouresi positivi al Covid. Il numero è raddoppiato in 24 ore, tra mercoledì 15 e giovedì 16 aprile, dopo l'esito dei primi tamponi eseguiti a "tappeto" nella casa di riposo Villa dei Tigli di Gemerello.

 

La struttura sta lottando da giorni contro questo focolaio interno. La situazione è preoccupante. Il sindaco Paschetta, ieri sera, ha scritto alla popolazione un ennesimo comunicato in cui richiama alla calma e chiede il rispetto di regole e distanziamento sociale. «Stando ai dati in mio possesso, direttamente comunicati al sottoscritto e che non escludo possano leggermente differire con altre forme di comunicazione, allo stato attuale i casi positivi accertati risultano essere 61».

 

Secondo i dati della Regione, il numero effettivo sarebbe 64. Paschetta prosegue: «Siamo ancora in attesa degli esiti di ulteriori tamponi che sono già stati effettuati. Il numero comprende sia i residenti effettivi, sia le persone domiciliate nel nostro comune in qualità di ospiti temporanei. Come da sempre sostengo il numero non deve essere il nostro principale oggetto di interesse bensì, prima di tutto, dobbiamo fare attenzione a non essere strumenti di ricezione e trasmissione del virus. Siamo tutti chiamati ad osservare responsabilmente le disposizioni impartite dai decreti ministeriali, dalle ordinanze regionali e comunali relative al COVID19 che hanno l’obiettivo di limitare la propagazione del virus.vIn particolare si ricorda l’importanza fondamentale di evitare i contatti ravvicinati».


Per maggior chiarezza, il sindaco spiega che, al momento, 7 persone positive sono cittadini che, per varie cause, hanno contratto il virus e dei quali 3 sono ricoverati in ospedale e 4 si trovano in quarantena presso la loro abitazione con condizioni di salute in via di miglioramento. 54 casi riguardano invece persone che hanno contratto il viruso all’interno della casa di riposo di Gemerello. Paschetta: «Come Amministrazione Comunale siamo in costante contatto con la struttura, con l’ASL e per quanto possibile con le persone colpite dal virus, al fine di fornire loro tutto il supporto necessario, per quanto possibile». E conclude: - «Auguriamo una pronta guarigione alle persone contagiate che ancora stanno lottando per sconfiggere il virus».

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino