Venerdì 25 Settembre 2020Ultimo aggiornamento 11:29

Fenestrelle: distribuite 400 mascherine con l'aiuto di Aib, Carabinieri e Mansia

Fenestrelle: distribuite 400 mascherine con l'aiuto di Aib, Carabinieri e Mansia
Martedì 7 Aprile 2020 - 09:08

Ieri, lunedì 6, l'Amministrazione comunale di Fenestrelle con la collaborazione della squadra Aib di Roure e dei carabinieri della stazione di Fenestrelle ha distribuito alla comunità fenestrellese circa 400 mascherine, «le stesse - spiega il sindaco Michel Bouquet - fornite  da molti Comuni della valli Chisone e Germanasca).

 

Le mascherine sono state distribuite casa per casa ai residenti e ai domiciliati. Per le borgate il Comune si è appoggiato all’aiuto dei “Mansia” perché oltre ad essere inseriti nei protocolli comunali di protezione civile come risorse utili in caso di emergenza, per le borgate di loro competenza hanno saputo velocizzare le procedure di consegna indicando quali fossero le case abitate e quelle no.

 

«L’amministrazione comunale, con  aib Roure e carabinieri ha deciso di procedere alla consegna porta a porta per cercare di dare un segnale alla popolazione di presenza dello Stato in questo delicato momento» commenta il sindaco. «Le mascherine non sono di tipo sanitario ma servono perché da mercoledì sarà “vivamente raccomandato l’utilizzo della mascherina o qualsiasi altro indumento a copertura di naso e bocca” a chi si reca a fare la spesa».


La presenza delle forze dell’ordine ha contribuito a censire la popolazione attualmente presente sul territorio così da evitare nuovi accessi non consentiti. Un’altra consegna di mascherine, questa volta chirurgiche dovrebbe avvenire la prossima settimana in quando in questi giorni la protezione civile di valle si sta adoperando per rifornire i comuni.

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino