Domenica 25 Agosto 2019Ultimo aggiornamento 13:04

La Val Chisone unita contro la chiusura dell'Ospedale

La Val Chisone unita contro la chiusura dell'Ospedale
Sabato 29 Giugno 2013 - 21:46

Ben oltre un migliaio di persone, numerosi sindaci, il vescovo di Pinerolo e il Pastore valdese di Torre Pellice, associazioni e, persino le quattro bande della Val Chisone (San Gemano, Villar Perosa, Inverso Pinasca e Pomaretto), hanno partecipato oggi pomeriggio alla manifestazione organizzata dal Comitato spontaneo per la difesa dell'Ospedale di Pomaretto.

«Non possiamo permettere che vengano cancellati servizi fondamentali come la Riabilitazione – ha ribadito Danilo Breusa – primo cittadino di Pomaretto – in questo territorio il numero dei posti letto riservati alle post-acuzie rispetta perfettamente quanto imposto dal decreto del ministro Balduzzi, non ci sono dunque ragioni di bilancio o spending review che li giustifici».

Accorato anche l'intervento del vescovo, Pier Giorgio Debernardi: «Sono solidale con voi – ha detto – chiudere questi servizi significa penalizzare chi è più debole: i malati e gli anziani; non possiamo restare indifferenti davanti ad un atto di grande ingiustizia».

Sofia D'Agostino
foto di Massimo Bosco