Venerdì 14 Agosto 2020Ultimo aggiornamento 15:00

Per i finti incidenti, 76 indagati tra cui molti periti assicurativi

Cumiana, ipotizzata una mega truffa ai danni delle assicurazioni
Mercoledì 3 Agosto 2011 - 00:00

CUMIANA - Tre arrestati: ma solo Francesco Gaeta (58 anni) dopo l'interrogatorio di garanzia di venerdì scorso è ancora in carcere. Per gli altri, Carlo Mattis e Alberto Peddio, l'uno di Coazze e l'altro di Cumiana, il giudice Gianni Reynaud ha disposto rispettivamentte gli arresti domiciliari e l'obbligo di firma. Oltre a loro, gli indagati però sono davvero tanti: 73 in tutto. Tra cui una decina di periti e molti "attori" che si prestavano a recitare in incidenti stradali simulati nella carrozzeria Eurocar di Cumiana. Questo secondo gli inquirenti che hanno ipotizzato una mega truffa ai danni delle assicurazioni. Certo, l'inchiesta del pm Ciro Santoriello si preannuncia vasta ed articolata, ma gli elementi su cui poggia paiono assai consistenti, con riscontri oggettivi raccolti proprio dai Carabinieri del maresciallo Lui che hanno eseguito decine di controlli ed appostamenti. (approfondimenti nell'edizione in edicola)

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino