Lunedì 19 Aprile 2021Ultimo aggiornamento: 17/04/2021 - 23:35

Pinerolo: due assalti a tabaccherie in borgo S. Lazzaro

Martedì 25 Maggio 2010 - 16:33

Si sono presentati in quattro. Hanno scarrucolato l'inferriata. Poi con il coperchio di un tombino in ghisa recuperato in strada hanno spaccato le vetrine e sono entrati nelle tabaccherie: in via Midana e poco lontano in via Bignone, nel complesso "Le Macine".
Breve la distanza, breve anche il lasso di tempo tra i due furti: il primo tra le 4,45 e le 5 di sabato 22, il secondo una mezz'ora più tardi al massimo. Soltanto una settimana prima erano state rotte le vetrine di tre locali del centro storico, con un furto consumato nel bar di piazza Marconi.
Le due "spaccate", come si dice nel gergo poliziesco, devono aver prodotto un gran baccano. Non per gli abitanti del condominio di via Midana, che ai Carabinieri hanno detto di non aver sentito nulla. Ora i militari stanno vagliando le immagini della videosorveglianza. E un reperto è stato inviato al Ris di Parma per l'analisi del Dna, nella speranza che sia già stato schedato.
I bottini forse non superano il danno prodotto: in via Midana sono stati portati via circa 300 euro, qualche stecca di sigarette e numerosi gratta e vinci (peraltro una vincita è già stata incassata). Alle Macine: sigarette per un valore di 840 euro e ricariche telefoniche per 805 euro.

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino