Giovedì 15 Aprile 2021Ultimo aggiornamento 17:26

Uccise la figlia ed ora è anche accusato di aver svuotato quindici libretti postali

Matteo Gliatta, ex-direttore delle Poste di Abbadia
Venerdì 12 Marzo 2010 - 11:55

Torna in aula venerdì 5 Matteo Gliatta, ex-direttore delle Poste di Abbadia Alpina, oggi ricoverato nell'Ospedale psichiatrico giudiziario di Casiglione delle Stiviere. Il 18 settembre 2008, nei boschi di Luserna, uccise la figlia di 8 anni, poi tentò di ammazzare la moglie e infine di togliersi la vita. Ma per Gliatta quello di venerdì non è l'unico appuntamento processuale della settimana: giovedì 4 dovrà comparire in Tribunale per l'udienza preliminare in cui è accusato di peculato. Dal 2005 al 2008 avrebbe sottratto ad una quindicina di correntisti postali (gente per lo più anziana) somme per un totale di quasi 18mila euro. L'ultima operazione, il 2 settembre di due anni fa, qualche giorno prima della tragedia.

di L. Sorbino
Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino