Lunedì 8 Marzo 2021Ultimo aggiornamento 15:01

Bagnolo: le ragioni dei cavatori

E intanto a Barge si parla ancora di car-fluff
Venerdì 23 Aprile 2010 - 12:17
A Bagnolo l'eterna lotta sulle tariffe di estrazione

La recente ordinanza del Tribunale amministrativo regionale - sull’istanza di sospensione cautelare della delibera con la quale la Giunta di Bagnolo aveva aumentato le tariffe cave - è solo l’ultimo capitolo di una storia complessa che vede contrapposti l’Unione cavatori e il Comune.

Ma tra cavatori e Comune sono ancora in attesa di decisione sia un precedente ricorso al Tar del 1997, sia un giudizio di appello davanti al Consiglio di Stato sull’aumento tariffario del 1992.

Intanto anche a Barge continua l'annosa vicenda del car-fluff. La ditta che ha provveduto alla bonifica dei primi otto siti ha firmato il registro dei conti "con riserva".

di Clericuzio e Di Francesco
Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino