ORBASSANO - Assolto per non aver commesso il fatto. Si è conclusa davanti al giudice Gianni Reynaud l’odissea di Valentino Barone, pioniere della raccolta differenziata denunciato l’anno scorso per abbandono di sfalci nelle campagne di Orbassano. «La giustizia ha fatto il suo corso e ha trionfato – dice con entusiasmo –. La mia reputazione di ambientalista è salva».

RIVALTA - Due vite distrutte in pochi attimi, al termine di una tranquilla domenica di shopping natalizio. Sara Biscotti, 15 anni, studentessa di Nichelino non c’è più. Travolta da una vettura che non le ha dato speranze. La vita di Daniel Panetta, 15enne di Beinasco, è appesa ad un filo sottilissimo. A detta dei medici dell’ospedale S. Luigi, dove il giovane è ricoverato nel reparto di Rianimazione, le speranze sono ridotte ad un lumicino.

CANDIOLO - È stato presentato lunedì 6, presso l'Istituto per la ricerca e la cura del cancro di Candiolo, il nuovo servizio di trasporto denominato "Mebus", un sistema di collegamento, comodo e flessibile tra i presidi sanitari ospedalieri di Candiolo, l'Ircc, l'ospedale S. Luigi di Orbassano e i Comuni dell'area metropolitana sud ovest di Torino, ovvero Beinasco, Bruino, Candiolo, Nichelino, Orbassano, Piossasco, Rivalta e Vinovo. (approfondimenti nell'edizione in edicola)

NICHELINO - La riduzione delle entrate nei Comuni dovuta alla crisi e ai "tagli" del Governo inducono gli amministratori a fare di necessità virtù e a raschiare il fondo del barile alla ricerca dei pesci piccoli che hanno messo a segno, con dichiarazioni infedeli, micro evasioni. È questo il sugo della storia che ispira l'operazione "Caccia al furbetto" attuata dal prossimo gennaio dall'Amministrazione di Nichelino. Ora le rette, le esenzioni e le agevolazioni per i servizi a domanda individuale sono controllate da vari Uffici.

VINOVO – «Non voglio cedere a suggestioni. Ma per certi episodi non ci sono spiegazioni razionali. Cose che accadono in orari diversi della giornata»: Giuliano Gelli è il custode del maniero rinascimentale Della Rovere. Da due anni abita nell'alloggio ricavato all'interno del castello di piazza Rey.
Una storia che racconta sorridendo, anzi con una (giusta) remora: «Mi sa che mi prenderanno per matto».

PIOSSASCO - Sorpresa nel sito Internet di "Sinistra ecologia libertà" di Piossasco (www.selpiossasco.it). Sotto il titolo "Cementificazione a Piossasco" si illustrano le intenzioni edificatorie dell'Amministrazione comunale (Pd, Si, Moderati) nella vasta area collinare, a valle del pregevole centro storico di S. Vito, racchiusa nelle vie Gorizia, S. Vito, Oberdan e Galvani. L'area è quella detta "il pioppeto", anche se pioppi non ci sono più.

Edizione 44 del 17/11/2010

Il sindaco di Nichelino contro Saitta

NICHELINO - Dopo l'ipotesi dell'outlet spunta l'insediamento Ikea a La Loggia a due passi da Nichelino, Vinovo e Candiolo. Catizone lo vuole per avere più occupazione, Saitta pone una condizione: sì, ma su un'area industriale abbandonata. Prossimo incontro dei sindaci in Provincia. Trofarello avrebbe offerto un'area alternativa. L'Ikea dice: o La Loggia o niente. (approfondimenti nell'edizione in edicola)

RIVALTA - Il Piano regolatore fa ancora discutere a Rivalta vivacizzando il dibattito politico all'interno della maggioranza che appoggia il sindaco Amalia Neirotti. A farsi sentire è il gruppo dei Moderati, i cui tre consiglieri siedono nelle file del centrosinistra che appoggia la prima cittadina, attraverso la voce dell'assessore ai Lavori pubblici Michele Colaci, coordinatore sul territorio del movimento. «Ad oggi non c'è un accordo sul documento - spiega -.

Edizione 40 del 20/10/2010

Orbassano ricorda la sua Maria Goretti

ORBAASSANO - Marisa Porcellana come Maria Goretti. Due storie analoghe. Due morti tragiche. Due ricordi che si incrociano. A cinquant'anni dal delitto di Marisa, ferita a morte nel luglio del '60 dopo un tentativo di violenza sessuale, Orbassano ricorda quella ragazzina tredicenne intitolandole il salone parrocchiale di via Malosnà: nemmeno cento metri più in là, nell'area che allora si chiamava "della ghiacciaia", si consumò l'efferato delitto. (approfondimenti nell'edizione in edicola)