VINOVO – «Non vorrei che si pensasse che il Comune non conosca l’accordo con la Juventus e la somma in sospeso: semplicemente era vincolato al destino del Cottolengo al momento senza seguito. Una somma quindi legata ad una specifica attività sociale e non dirottabile su altri capitoli, con ulteriori valutazioni da fare quando si conoscerà compiutamente il destino dell’area. Le parole di Vignali sembrano far passare il concetto che la minoranza non esistesse prima del suo arrivo. E soprattutto che la maggioranza non segua le situazioni in essere.

Il nuovo ospedale in zona Carpice non si costruirà. E lo si era capito l'anno scorso il giorno dopo l'elezione di Cota in Regione. E il futuro sanitario dei nichelinesi, delineato dal sindaco Giuseppe Catizone nel Consiglio comunale del 10 maggio, è più che grigio: il primo cittadino ha ventilato l’ipotesi della chiusura del day hospital nichelinese di via Debouché e la "morte" graduale dell’ospedale S. Croce, che sarà privato dei primariati.

BEINASCO - La ciminiera dell’inceneritore del Gerbido che ormai si staglia sul panorama di Beinasco e dintorni dall’alto dei suoi 120 metri ha nuovamente alzato gli animi di chi si batte contro la costruzione del termovalorizzatore. Ma mai si sarebbe pensato di arrivare alle minacce di morte rivolte al primo cittadino di Beinasco Maurizio Piazza. Invece tra giovedì e venerdì scorso a Borgaretto sono comparsi una decina di manifesti funebri con la faccia del sindaco. "Sì inceneritore? Sei un uomo morto" assieme ad una fotografia di Maurizio Piazza l’inequivocabile messaggio.

ORBASSANO – Alla fine di una telenovela durata tre giorni fittissimi di telefonate, incontri, sospetti e veleni, sono arrivate le dimissioni dell’assessore allo Sport Flavio Rosso. Un atto obbligato, quello che l’amministratore del Carroccio ha firmato sabato mattina poco dopo mezzogiorno davanti al sindaco Eugenio Gambetta. «Dimissioni irrevocabili», scrive nella lettera con cui riconsegna le sue deleghe al primo cittadino.

PIOSSASCO - Come sono i piossaschesi al volante? Il Codice della strada lo rispettano? E i regolamenti comunali e le varie leggi? La risposta giunge dal comandante dei Vigili di Piossasco Filippo Grassia: «Un dato che emerge è l’aumento del 50 per cento dei verbali per la violazione al Codice della strada, di cui ben 1.075 sono relativi al divieto di sosta. Le infrazioni state 1.557, rispetto alle 1.024 di un anno fa. Ciò significa che i Vigili operano un controllo più intenso sulla viabilità nel centro urbano». (approfondimenti nell'edizione in edicola)

Il Nas ha trovato scarafaggi e ragnatele nel "Caffè Italia 2000" di Nichelino e ne ha ordinato la chiusura. L’ispezione martedì scorso. Dopodiché il Nucleo antisofisticazione dei Carabinieri ha chiesto al Comune di emettere un’ordinanza di chiusura per il bar che si trova in via Torino, a fianco del municipio. Ordinanza che è arrivata nella giornata di mercoledì 27.

Edizione 18 del 04/05/2011

Nichelino: Piazzetta per il Papa beato

Da sempre il mese di maggio è il mese mariano per eccellenza; naturale che per una parrocchia che porta il nome di "Maria Regina Mundi" sia da sempre il mese più importante. Quest'anno maggio sarà dedicato ai festeggiamenti per i 50 anni della parrocchia, nata il 4 giugno 1961. I parrocchiani con don Antonio Bortone hanno organizzato una fitta serie di appuntamenti che da qui a metà giugno celebreranno questo importante giubileo. Domenica scorsa il prologo con una breve cerimonia: la scelta del Comune di dedicare la piazzetta antistante la chiesa a Giovanni Paolo II.

VINOVO – «Ho serie riserve ad appartenere al Circolo vinovese del Pd: farò le mie riflessioni e ne trarrò le dovute conseguenze». Il sindaco Maria Teresa Mairo, prima cittadina dei Democratici dal 2004, apre una polemica contro la conduzione del Circolo vinovese, coordinato da Leonardo Fiandaca. (approfondimenti nell'edizione in edicola)