Calcio: due anni di squalifica al giocatore team-manager del Candiolo

Calcio: due anni di squalifica al giocatore team-manager del Candiolo
Venerdì 23 Febbraio 2024 - 09:14

 

Lo "strizzacapezzoli" potrebbe sembrare il nome di un famoso wrestler americano, in realtà è quel che è successo durante la gara di Seconda Categoria del girone E tra Candiolo - Pol. Castagnole della scorsa domenica, con l'espulsione del giocatore - team manager del club candiolese Alessandro Principato (classe 1982) che resterà lontano dai campi per due anni fino al 2026 dopo la reazione aggressiva ai danni dell'arbitro.

La vittoria del Candiolo sul campo e la testa della classifica del girone non hanno fatto notizia, al contrario: "Il giocatore veniva espulso per aver rivolto un insulto al direttore di gara. Il Sig. Principato reagiva aggressivamente, protestando e pestando volontariamente il piede dell'arbitro, continuando ad insultarlo. Nonostante l'invito ad allontanarsi, il tesserato reiterava la propria condotto ingiuriosa e violenta, stringendo con forza un capezzolo dell'arbitro, causandogli un forte dolore che persisteva sino a oltre metà del secondo tempo"... Sono solamente alcune delle parole contenute nel forte comunicato ufficiale rilasciato dalla Federazione Italiana.

 

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.
Paola Molino