Cavour: virtual edition per la rassegna "Carne di razza piemontese"

Cavour: virtual edition per la rassegna "Carne di razza piemontese"
Venerdì 9 Aprile 2021 - 16:44

La rassegna "Carne di razza piemontese" si prepara ad una "Virtual edition". La 22ª edizione dell'evento, dopo l'annullamento del 2020, quest'anno vivrà una dimensione sospesa tra il reale: nelle macellerie e nei ristoranti tra i piatti da asporto (per adesso) e la rete Internet. Il Comune di Cavour con la Pro Loco in collaborazione con gli allevatori, i macellai, i ristoratori e le organizzazioni di categoria, pur con le difficoltà del momento, allestiranno alcune iniziative sulle piattaforme on line, per non dimenticare uno dei prodotti più pregiati del territorio, «l'oro rosso della carne di razza piemontese, con la speranza di poter far gustare al più presto al grande pubblico le prelibatezze degli allevamenti di carne di razza piemontese, sana, genuina e sostenibile» affermano in un comunicato. Così si inizia proprio in questi giorni con un concorso fotografico dedicato alla razza bovina Piemontese: gli elaborati dovranno essere spediti via mail entro domenica 11 aprile all'indirizzo di posta elettronica di [email protected]. Tutti i dettagli del concorso (senza premi, ma solo menzioni d'onore) si trovano sul sito della Pro Cavour (www.cavour.info); anticipiamo che sono due le sezioni: la prima è dedicata alla morfologia del bovino mentre la seconda dovrà ritrarre la Piemontese da un punto di vista più artistico. Esposizione e votazioni solo on line sul sito www.anaborapi.it dal 13 al 18 aprile. Pubblicazione delle foto vincitrici sabato 24 aprile sulla pagina facebbok della ProCavour e sul sito dell’Anaborapi. Dunque, concorso senza premi. Comune e Pro Loco spiegano perchè: «In questo momento di difficoltà, la partecipazione al concorso è collaborazione tra tutti: Comune, Associazioni, Allevatori e privati, per tenere alta l'attenzione sul prodotto e sul lavoro. Pertanto il premio consiste semplicemente nella menzione della foto (quindi dell'animale e del suo Allevatore)  giudicata la migliore dalla Giuria, nelle diverse categorie».

 

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino