Giovedì 15 Aprile 2021Ultimo aggiornamento 15:54

«L’ambulanza medicalizzata resta a Pragelato»: le rassicurazioni dell'Asl

«L’ambulanza medicalizzata resta a Pragelato»: le rassicurazioni dell'Asl
Venerdì 2 Aprile 2021 - 15:36

Il sindaco di Pragelato Giorgio Merlo si dice rassicurato dall'incontro di questa mattina con l’Asl TO3: «La postazione dell’ambulanza medicalizzata continua a restare a Pragelato».

 

«Un incontro positivo e chiarificatore» quello con la Dott.ssa Paola Fasano, dirigente dell’ASL To3, a cui hanno partecipato anche il vice sindaco di Pragelato Mauro Maurino e i sindaci Nadia Brunetto di Perosa Argentina, Rino Tron di Roure e Michel Bouchet di Fenestrelle. Il tema era la postazione della ambulanza medicalizzata che si temeva possa essere spostata da Pragelato a Sestriere, dopo l'attivazione di una nuova ambulanza della Croce verde di Villastellone al colle nei locali offerti dal Comune sotto il centro medico.

 

L'eventuale futuro spostamento della sede del mezzo di soccorso avanzato (con medico e infermiere) a Sestriere, creerebbe forti problemi logistici con pesanti ricadute per il territorio che si estende da Roure a Pragelato: «Si è chiarito che la postazione medicalizzate resta a Pragelato perché è frutto di un atto regionale e che non è affatto cambiato in questi ultimi tempi. Nulla toglie, come ovvio, che ci siano anche altri servizi a supporto della postazione di Pragelato ma rientrano in un ambito privato che non intaccano le decisioni assunte nel passato e che non sono state messe in discussione, pena una pesante e negativa ricaduta sul territorio interessato» prosegue Merlo.

 

Questa rassicurazione, secondo il sindaco pragelatese, invoca «una collaborazione sempre più stringente tra le varie amministrazioni locali quando si affrontano temi delicati e complessi come quelli dell’offerta dei servizi sanitari per un intero territorio. Soprattutto quando si tratta di territori montani dove i collegamenti sono oggettivamente difficili e dove la garanzia della tutela della salute presenta difficoltà non trascurabili. Ma dall’Asl To3, attraverso la Dott.ssa Fasano, abbiamo avuto, al riguardo, risposte rassicuranti e costruttive».

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino