"Segnale d'allarme" arriva a Pinerolo: nel proprio appartamento, la sensazione di trovarsi in teatro

"Segnale d'allarme" arriva a Pinerolo: nel proprio appartamento, la sensazione di trovarsi in teatro
Mercoledì 30 Dicembre 2020 - 11:15

Dal 12 al 15 gennaio, grazie alla collaborazione tra Piemonte dal Vivo e Teatro Sociale di Pinerolo, i cittadini di Pinerolo potranno assistere, a sale teatrali chiuse, a un’opera di elevato profilo culturale direttamente da casa tramite degli speciali visori. Un progetto diffuso in tutto il Piemonte, una sfida per rendere possibili le condizioni per la celebrazione del rito teatrale pur nel contesto complesso in cui ci troviamo.

Il progetto speciale "Segnale d’allarme - Smart Watching" di e con Elio Germano e la regia di Omar Rashid propone la visione a 360° dello spettacolo in realtà virtuale direttamente a casa degli spettatori, attraverso occhiali immersivi e cuffie. Il progetto parte da Torino per diffondersi nelle settimane successive ad altri comuni del Piemonte, nell’ambito del nuovo progetto digitale onLive, immaginato dalla Fondazione per superare il distanziamento imposto dallo schermo del computer e continuare a programmare in questo periodo difficile.

Il ritiro e la consegna dei visori avvengono presso la Libreria Volare di Pinerolo, secondo tutti i protocolli di sanificazione: una serata unica direttamente dal proprio salotto, con uno spettacolo disturbante, pensato per scuotere le coscienze e per tenere alta la tensione come se si fosse seduti in prima fila ma direttamente dal proprio appartamento. Lo spettatore ha la sensazione di trovarsi in teatro, di essere in compagnia di altri spettatori, sentendo l’energia della sala teatrale e cercando lo sguardo di chi gli è seduto accanto, perfino i gesti. Grazie alla realtà virtuale si avrà la sensazione di essere davvero seduti a teatro per assistere allo spettacolo di Elio Germano.

I visori, sanificati con raggi ultravioletti, accompagnano il pubblico nella fruizione di questo spettacolo a domicilio. Il progetto nato nel 2019 prevedeva l’uso dei visori all’interno dei teatri. Oggi, i visori vengono consegnati grazie al supporto delle librerie aperte anche durante illockdown. Dopo l’uso, i visori devono essere riconsegnati e, previa adeguata sanificazione, sono pronti per raggiungere le case di altri spettatori. 

Il costo dell'esperienza culturale è di 10 euro (per il ritiro del visore, è necessario avere con sé copia di un documento di riconoscimento). Sarà possibile prenotare e ritirare il visore alla Libreria Volare

dal 12 al 15 gennaio dalle 9 alle 19,30. Lunedì e domenica chiusi.

INFO SU piemontedalvivo.it/onlive.

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino