Domenica 25 Ottobre 2020Ultimo aggiornamento: 24/10/2020 - 19:29

Aree protette delle Alpi Cozie: il 28 ottobre si insedia il nuovo presidente Deidier con i sei consiglieri

Aree protette delle Alpi Cozie: il 28 ottobre si insedia il nuovo presidente Deidier con i sei consiglieri
Giovedì 15 Ottobre 2020 - 19:16

Confermato Mauro Deidier presidente dell'Ente di Gestione delle aree protette delle Alpi Cozie con decreto del Presidente della Giunta Regionale (9 ottobre 2020, n.108), dopo nove mesi di assenza di direzione politica, il Consiglio direttivo dell'Ente con il presidente e i sei consiglieri si insedierà ufficialmente il 28 ottobre, per restare in carica fino al termine della legislatura regionale.

 

Quattro Consiglieri sono stati designati dalla stessa Comunità delle aree protette che lo scorso 6 agosto trovò l'intesa sul nome di Deidier, in rappresentanza dei Parchi naturali gestiti dall’Ente: Paola Borra (in rappresentanza del territorio del Parco naturale della Val Troncea), Antonio Chiadò (in rappresentanza del territorio del Parco naturale del Gran Bosco di Salbertrand), Remo Tabasso (in rappresentanza del territorio del Parco naturale dei Laghi di Avigliana) e Roberto Totino (in rappresentanza del territorio del Parco naturale Orsiera Rocciavrè).

 

Due sono rappresentanti delle associazioni ambientaliste e agricole, già individuati con avviso pubblico dell’Ente: Franco Trivero (rappresentante delle associazioni ambientaliste, candidato dalla Federazione nazionale ProNatura) e Giovanni Rolle (rappresentante delle Associazioni agricole nazionali, candidato dall’Associazione agricola Coldiretti Torino)

 

Mauro Deidier vanta infatti un'esperienza quasi ventennale di Presidente dell’ente di gestione del Parco naturale Orsiera Rocciavrè a cui si aggiungono decenni di dirigenza pubblica in Asl TO3 oltre a una laurea in scienze politiche.

 

Al nuovo consiglio spetta l’esame urgente di una serie di atti importanti, a partire dalla nomina del vice presidente, l’approvazione del conto consuntivo 2019 e dell’assestamento di bilancio. A breve dovrà inoltre essere impostato il bilancio preventivo 2021.

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino