Martedì 22 Settembre 2020Ultimo aggiornamento 18:27

"Ripartiamo insieme": "No alle polemiche, lavoriamo per il territorio"

Giovedì 2 Luglio 2020 - 18:12

Nei giorni scorsi, come ampiamente riportato sul numero de L'Eco del Chisone in edicola, si è assistito a un botta e risposta tra il sindaco di Pinerolo, Luca Salvai e il presidente del Cpe, Francesco Carcioffo, in merito al Progetto "Ripartiamo insieme", iniziativa del Cpe (Consorzio di imprese e varie realtà del territorio) e di Cgil, Cisl e Uil. Scopo del progetto istituire tavoli di lavoro dove confrontarsi su temi rilevanti per il rilancio del Pinerolese e reagire così alla crisi innescata dall'emergenza Covid19. Nei giorni scorsi prima in Consiglio comunale e poi sulle pagine de giornali il sindaco Salvai pur affermando di essere un convinto sostenitore dell'iniziativa, ne aveva contestato alcuni contenuti, secondo lui, che allargavano troppo il raggio di azione dell'iniziativa. A queste affermazioni aveva poi replicato il presidente Carcioffo spiegando che il progetto aveva solo l' intenzione di fare quello che i singoli Comuni non riescono a fare a livello di territorio.

Sul tema intervengono gli artefici del progetto (Cpe e organizzazione sindacali) con una nota ufficiale in cui si precisa: L’iniziativa, nata a seguito della fase emergenziale dovuta al Covid-19 e in continuità a precedenti protocolli di collaborazione tra Organizzazioni Sindacali e CPE, non intende sostituirsi al naturale ruolo delle istituzioni, ma, semplicemente vuole essere un utile strumento a disposizione del Pinerolese, in grado di far dialogare le diverse anime produttive, sociali, sindacali, e istituzionali, il tutto sotto una visione di territorio». Concludono: «Pertanto invitiamo tutti a guardare al progetto “Ripartiamo Insieme” quale utile supporto per il territorio, collaborando in modo attivo sulla base delle proprie competenze e dei propri ruol assicurando la totale disponibilità al dialogo e al confronto costruttivo con chiunque lo ritenga opportuno».
             

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino