Lunedì 3 Agosto 2020Ultimo aggiornamento 19:20

Weekend più caldo ma con residua instabilità!

Weekend più caldo ma con residua instabilità!
Venerdì 26 Giugno 2020 - 21:08

Sembra quasi che le condizioni atmosferiche vogliano tornare a prendersi gioco di noi, visto che dopo una settimana calda e soleggiata torneranno condizioni di instabilità proprio nel weekend. A dire il vero, le prime proiezioni per il fine settimana erano pure peggiori rispetto a quella che dovrebbe essere la situazione definitiva.

 

La colpa di questa nuova instabilizzazione atmosferica è da ricercare nella posizione assunta da una vasta area di bassa pressione, che nonostante sia bloccata tra le Isole Britanniche ed il centro nord Europa riesce lo stesso a convogliare deboli flussi umidi ed instabili verso l’arco alpino.

 

 

In un contesto più soleggiato rispetto alle ultime 48 ore, con una nuvolosità più compatta dovuta a correnti orientali, avremo però un aumento dell’attività cumuliforme sui rilievi nelle ore pomeridiane. In pratica quello che è successo oggi verso l’ora di cena potrà ripetersi nel fine settimana, soprattutto nel pomeriggio di sabato. Dopo due mattinate con ampie schiarite, dalla tarda mattinata i nostri rilievi inizieranno la loro attività di fucine di cumuli che localmente evolveranno in rovesci e temporali in possibile successivo movimento verso le pianure. Le possibilità maggiori di interessamento delle aree pianeggianti le avremo, come già detto, nel pomeriggio di domani. Domenica il rischio persisterà ma sarà minore. Sono comunque attesi fenomeni generalmente deboli e senza eventi di rilievo.

 

Le temperature torneranno a salire nei valori massimi grazie alla minor copertura nuvolosa e sarà nuovamente raggiungibile la soglia dei 30 °C. In probabile leggero calo le temperature minime, intorno o poco sotto i 20 gradi.

 

Buon weekend a tutti!

Articolo a cura di Meteo Pinerolo

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino