Giovedì 2 Luglio 2020Ultimo aggiornamento 10:23

Tamponi al Cottolengo di Pinasca: 20 ospiti e 7 operatori positivi, tutti asintomatici

Tamponi al Cottolengo di Pinasca: 20 ospiti e 7 operatori positivi, tutti asintomatici
Sabato 2 Maggio 2020 - 01:17

20 ospiti positivi al Covid-19 su 45 tamponi effettuati, e 7 operatori positivi su 30 tamponi: questi gli esiti dei test effettuati martedì 28 aprile per individuare le persone infette dal virus Sars CoV-2 nella struttura per anziani Piccola della Divina Provvidenza “Cottolengo” di Pinasca.


La Direzione della Struttura della Piccola della Divina Provvidenza “Cottolengo” di Pinasca lo ha comunicato precisando che sono stati sottoposti a tampone tutti gli ospiti residenti e tutti gli operatori in servizio, che che a ieri, 1 maggio 2020 risultavano tutti asintomatici.


«La Struttura - precisa ancora la Direzione - ha tempestivamente comunicato ai parenti ed ai dipendenti tali esiti in continuità con il canale comunicativo sempre attivo in questo periodo emergenziale», precisa la direzione. «La struttura, come le altre del Cottolengo, ha definito e costantemente implementato, fin dall’inizio di Marzo, delle procedure tese al contenimento dell’infezione COVID-19; si è inoltre instaurato con l’ASL TO3 un confronto, estremamente costruttivo, relativamente all’applicazione delle diverse indicazioni ministeriali e regionali».


La casa di riposo pinaschese sta continuando ad erogare il servizio secondo modalità che la direzione stessa definisce «coerenti e rispettose delle norme e delle raccomandazioni connesse all’emergenza in atto, assicurando quanto necessario affinché i nostri ospiti continuino a vivere una vita di qualità all’interno di una cornice che vede, purtroppo, la pandemia da COVID-19   entrare in queste comunità in cui vivono persone fragili».


Così si conclude il comunicato: «Ringraziando la Provvidenza per l’indispensabile collaborazione del personale, degli Enti e di tutti coloro che ci sostengono spiritualmente e materialmente, ribadiamo che continueremo a garantire le constanti comunicazioni con i parenti dei nostri ospiti e con gli Enti competenti».

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino