Martedì 26 Maggio 2020Ultimo aggiornamento 12:40

Ictus ischemico acuto: Asl To3 all'avanguardia nel trattamento tempestivo

Ictus ischemico acuto: Asl To3 all'avanguardia nel trattamento tempestivo
Giovedì 30 Gennaio 2020 - 10:58

Un 2019 positivo per l'Asl To3. I reparti di neurologia degli ospedali di Rivoli e Pinerolo hanno seguito 118 pazienti colpiti da ictus e trattati da medici neurologici in meno di un'ora dall'arrivo in pronto soccorso

 

Nello specifico parliamo di 81 pazienti seguiti dalla Neurologia dell'Ospedale di Rivoli (in qualità di Centro Stroke) riconfermandosi al primo posto in tutta la Regione Piemonte per casi trattati con terapia trombolica in pazienti colpiti da ictus ischemico cerebrale in fase cauta. A Pinerolo i casi sono stati 37, in linea con l'anno precedente. La struttura complessa di Neurologia ha attivato la Sroke Unit nel 2018 e nel 2019 ha aderito al progetto europeo "Angels" che ha l'obiettivo di migliorare e standradizzare a livello internazionale il trattamento dell'ictus ischemico. 

 

L'ischemia cerebrale è una patologia diffusa sul territorio nazionale: 196 mila ictus ogni anno. E se l'intervento si verifica con tempestività entro massimo quattro ore il tasso di invalidità e il rischio di decesso si riducono notevolmente, come afferma il Direttore Generale Flavio Boraso: «L’organizzazione interna, che prevede la collaborazione multidisciplinare fra le diverse strutture, ha permesso di migliorare nell’intervento tempestivo, di ridurre i ricoveri e di diminuire in misura significativa il numero di decessi, di circa il 50% negli ultimi tre anni». 

 

 

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L’Eco del Chisone: con l’emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo i insieme ce la faremo.

Paola Molino

Sostieni L'Eco, abbonati