Mercoledì 22 Gennaio 2020Ultimo aggiornamento 7:15

Previsioni 6-8 dicembre: tutto tranquillo, a parte un po' di vento in quota

Previsioni 6-8 dicembre: tutto tranquillo, a parte un po' di vento in quota
Venerdì 6 Dicembre 2019 - 15:52

La settimana in corso, a differenza di quelle precedenti, è trascorsa senza fenomeni meteorologici di rilievo se non il rapido passaggio piovoso nella notte tra lunedì e martedì (seguito poi da un moderato afflusso di aria più fredda). Essa terminerà con un tempo sempre tranquillo e generalmente stabile, grazie ad una parziale ma determinante espansione dell’anticiclone delle Azzorre verso l’Europa occidentale, che però proprio dalla sera di domenica lascerà di nuovo spazio al veloce passaggio di una perturbazione atlantica da nord-ovest.

La giornata odierna trascorrerà per intero con cielo sereno o poco nuvoloso, con nuvolosità in aumento in tarda serata per l’avvicinarsi dalla Francia di una debole ed innocua perturbazione. Qualche isolato banco di nebbia possibile in serata. Le temperature massime in pianura toccheranno i 6-7 °C, ma per trovare valori intorno agli 0 °C bisogna salire sopra i 1500-1700 metri; entro la mezzanotte si scenderà sui 0 °C in pianura, mentre in media-alta valle (nella fascia tra i 1000 ed i 1500 metri di quota) le temperature dovrebbero portarsi intorno ai 5 °C per l’attivazione di deboli o moderate raffiche di Foehn.

La giornata di domani, dopo una breve parentesi più disturbata dalle nubi tra la notte e le prime ore mattutine a causa del passaggio della modesta perturbazione, sarà nuovamente caratterizzata da cielo per lo più sereno o poco nuvoloso, ad eccezione dei consueti banchi di nebbia mattutini e serali in pianura. Raffiche di Foehn moderate in media-alta valle in mattinata, in indebolimento nel corso del pomeriggio fino a cessare quasi del tutto in serata. Temperature minime in pianura circa stazionarie e di poco sotto lo zero (punte di -2/-3 °C), mentre si manterranno intorno ai 5 °C alle quote di bassa montagna per poi tornare negative sopra i 1500 metri; massime in pianura non superiori ai 5-6 °C, punte fino a 10 °C in bassa montagna per effetto Foehn e valori sotto lo zero sopra i 2200-2400 metri.

La giornata di domenica partirà con cielo sempre sereno o poco nuvoloso dappertutto, ad eccezione delle solite nebbie mattutine in pianura, grazie alla persistenza di un campo di alta pressione appena ad ovest dell’Italia.

Nel corso della serata la nuvolosità tenderà ad aumentare per l’arrivo di una perturbazione atlantica più intensa dalla Francia, la quale però, essendo sostenuta da correnti in quota da NW, porterà precipitazioni solo oltralpe e sui rilievi nostrani al confine con la Francia. Sul pinerolese la nuvolosità non sarà accompagnata da precipitazioni, inoltre tenderà ad intensificarsi nuovamente la ventilazione di Foehn in media-alta valle dalla tarda serata (preludio ad un probabile episodio di Foehn fino in pianura tra lunedì e martedì). Le temperature si massime che minime dovrebbero rimanere circa stazionarie, con valori in pianura leggermente negativi la mattina ed appena superiori ai 5 °C nel primo pomeriggio.

La probabile totale assenza di precipitazioni nel weekend sul pinerolese è evidenziata anche nella cartina sottostante, mostrante gli accumuli complessivi previsti dal modello a scala locale:

Articolo a cura di Meteo Pinerolo