Lunedì 20 Gennaio 2020Ultimo aggiornamento 16:49

5 consigli prima di comprare casa a Torino

5 consigli prima di comprare casa a Torino
Martedì 12 Novembre 2019 - 12:48

Compare casa a Torino
Vivere sotto la Mole Antonelliana o, nei pressi del maestoso museo Egizio, sono solo due delle fantastiche soluzioni che offre Torino, città laboriosa, elegante e molto chic.
Particolarmente ordinata nel suo assetto urbanistico, è famosa per essere illustre esempio di città a pianta quadrata, tipica degli insediamenti romani; Julia Augusta Taurinorum, così era stata battezzata da Giulio Cesare nel 58 a.C.
Oggi, anche il suo skyline non lascia dubbi, si può infatti facilmente comprendere nel visualizzarlo, quanto Torino sia in continuo fermento, fondendo magistralmente il vecchio e il nuovo, con azzardati quanto futuristi giochi architettonici che, non soffocano le imponenti quanto eleganti linee degli antichi palazzi barocchi o, le splendide vestigia ancora ben conservate ma, ne esaltano particolarità e bellezza.

I quartieri di Torino, valutazioni prima dell'acquisto
Organizzata in maniera quasi perfetta, con infrastrutture moderne e funzionanti, Torino può essere considerata la meta ideale per un trasferimento definitivo o, semplicemente il giusto luogo dove investire nel settore immobiliare.
Per chi non conoscesse le caratteristiche del capoluogo Piemontese, una prima visione delle proposte presenti online se si cercano appartamenti in vendita a Torino, potrà quanto meno aiutare ad effettuare una prima selezione per area geografica, grandezza immobile e soprattutto valutazione economica.
Le aree di Torino, dove poter indirizzare la scelta sono diverse, a seguire alcune indicazioni utili.

Nel cuore di Torino
Il centro città è ovviamente il più costoso, si raggiungono prezzi al mq da circa 3.500 / 4.000 euro, dati OMI, in contesti decisamente signorili, vincenti laddove si vuole optare per un investimento; da non dimenticare inoltre che Torino è anche una città a grande vocazione turistica.
Ci sono alcuni dettagli non proprio piacevoli, di cui però bisogna tener conto, se si decide di comprare nel cuore della città: le zone a traffico limitato sono molto estese e, purtroppo, i parcheggi sono davvero pochi e forse anche scomodi.
Spostandoci dal centro città, la situazione è sicuramente diversa.
Limitrofa al centro, conosciuta per la movida e per la presenza di numerosi studenti che in quest'area hanno creato le loro roccaforti, la zona della Venchiglia, rappresenta una scelta semplice e informale.
Per chi invece desiderasse una zona molto chic, signorile e decisamente residenziale, l'attenzione si dovrà concentrare sui quartieri Crocetta e San Secondo. In queste aree, l'indice di spesa si fissa intorno ai 2.600 euro mq, con soluzioni abitative di pregio in palazzi d'epoca.
Numerose aree verdi e ottimi collegamenti con il centro, rendono questi quartieri molto ambiti dalla borghesia torinese.
Spostando l'attenzione su zone leggermente periferiche, i quartieri di Santa Rita e San Paolo, sono particolarmente indicati per le famiglie, residenziali e tranquille offrono ottimi collegamenti con il centro.

La periferia
Ci sono poi i quartieri simbolo della città Mirafiori Nord, Sud e Lingotto diventati famosi nel periodo dell'industrializzazione. In queste aree ancora si possono ammirare le fabbriche e gli uffici che per decenni hanno trainato il comparto economico italiano.
In queste zone, la vita è tranquilla e la lontananza con il centro città non è un problema grazie agli ottimi collegamenti.
Se non si amano i quartieri popolari e molto affollati, sarà bene evitare le aree di Aurora, San Donato e Madonna di Campagna, anche se è doveroso sottolineare che il mercato immobiliare qui è davvero il più conveniente.

Il consiglio finale
Torino è indiscutibilmente una delle migliori città italiane per gli investimenti immobiliari, il costo della vita non è eccessivo, i servizi sono molteplici e funzionanti, sarà bene però, visitarla con calma, valutando attentamente tutte le ipotesi che il mercato propone.