Lunedì 21 Ottobre 2019Ultimo aggiornamento 19:16

Un contest fotografico per il calendario de L'Eco 2020

Un contest fotografico per il calendario de L'Eco 2020
Giovedì 10 Ottobre 2019 - 15:02

Inizia oggi giovedì 10 il contest fotografico, organizzato dall'editrice Cooperativa cultura e comunicazioni sociali, aperto a tutti gli interessati (la partecipazione è gratuita). I vincitori vedranno l'immagine da loro scattata pubblicata sul calendario 2020 di questo giornale. C'è tempo fino al 30 ottobre per mandare da una a tre immagini a info@ecodelchisone.it insieme al modulo di iscrizione che si può scaricare dal sito o richiesto all'indirizzo mail info@ecodelchisone.it.

 

"Bellezza genera bellezza", ne siamo convinti. Per questo motivo il calendario 2020 de L'Eco del Chisone (distribuito a tutti gli abbonati insieme al numero di dicembre de L'Eco Mese e secondo altre modalità promozionali) sarà dedicato alla bellezza nel e del Pinerolese. Vista con gli occhi dei nostri lettori, siano essi fotografi professionisti, amatori o dilettanti. Ci interessa leggere con i loro occhi e la loro anima il territorio che ci circonda, il paesaggio, le città, le persone, i contesti, per scoprire attraverso la loro sensibilità la bellezza inedita e a volte nascosta che invece ci circonda.

 

Le foto digitali vanno inviate in formato jpg, ad alta risoluzione, in formato orizzontale, a colori. Saranno premiate l'originalità dello scatto e la qualità dell'immagine. Dodici immagini saranno selezionate da una commissione formata dai giornalisti della redazione del giornale. Gli autori delle immagini vincitrici del contest otterranno un nuovo abbonamento annuale (cartaceo) a L'Eco del Chisone per il 2020, oltre a cinque copie del calendario.

 

Cambia lo sguardo, il punto di vista, per restituirci un'immagine diversa dei luoghi dove viviamo, andiamo a lavorare, a scuola, in vacanza. Luoghi pubblici e privati, volti familiari o figure anonime e sfuggenti, ma capaci di restituirci la poesia delle cose semplici. Un lavoro collettivo e corale che siamo convinti ci sorprenderà.