Lunedì 18 Novembre 2019Ultimo aggiornamento 17:34

Il weekend dell'Artigianato: Pinerolo mette in mostra la libertà di creare

Il weekend dell'Artigianato: Pinerolo mette in mostra la libertà di creare
Sabato 7 Settembre 2019 - 09:08

Inaugurata ieri pomeriggio, Pinerolo si tuffa in un weekend all'insegna della Rassegna dell'Artigianato. L'edizione 40 + 3, seguendo la suggestione "Liberi di creare", fino a domenica 8 dà spazio a tutte quelle forme di creatività che concedono una via d'uscita da situazioni di difficoltà o chiusura, magari tra le mura di un carcere.

Il tema verrà declinato in tantissimi modi. Innanzitutto, nell'ex Caffè del Teatro Sociale saranno ospitati i prodotti di quasi 50 realtà che hanno deciso di portare la propria impresa all'interno degli Istituti di Pena. Non solo: la libertà ispirerà i 16 espositori che per tre giorni troveranno casa nelle "Botteghe Aperte" messe a disposizione dal Comune o da privati proprio nel cuore del centro storico. Parallelamente, le botteghe artigiane permanenti (sono 18) apriranno le porte ai visitatori, guidati da guide volontarie in tour gratuiti su prenotazione. Tre scuole proporranno laboratori e dimostrazioni, tra arte e artigianato, mentre il Cortile del Vescovado si trasformerà ancora una volta in "Garden Loft", un giardino interamente gestito dai giovani per i giovani. Ci sarà spazio per l'agricoltura, con una fattoria didattica in via Principi d'Acaja, e per un'area dedicata alla creatività a cura dell'associazione Maellum. Expostreet food e una piazza dedicata ai più piccoli faranno da cornice a una manifestazione carica di appuntamenti.

Immancabili le mostre d'arte, a cui si aggiunge quest'anno l'edizione numero 1 della Biennale di scultura "Città di Pinerolo", che mette arte e natura al servizio del territorio. "Liberi di creare relazioni" sarà invece il punto di partenza per una serie di incontri con monsignor Derio Olivero, vescovo di Pinerolo, alla chiesa di S. Domenico.

Il cibo sarà al centro di una serie di laboratori-degustazioni (anche per bimbi) a cura del Cfiq, mentre l'area dedicata sarà come sempre in piazza Marconi, dove alla mezzanotte del venerdì e del sabato verrà servita una spaghettata solidale. Novità di questa edizione, infine, l'incursione dei torinesi Graphic Days in città, tra laboratori e mostre.

Orario di apertura: sabato 7 ore 10-24; domenica 8 ore 10-21. Tutto il programma dettagliato in un Tabloid di 16 pagine in edicola con L'Eco del Chisone.