Lunedì 23 Settembre 2019Ultimo aggiornamento 13:04

Previsioni 15-18 aprile: classica variabilità primaverile!

Previsioni 15-18 aprile: classica variabilità primaverile!
Lunedì 15 Aprile 2019 - 15:14

Il vortice freddo in quota che è transitato sopra le nostre teste nella giornata di ieri, pur avendo una traiettoria finale sfavorevole a precipitazioni nel pinerolese, è riuscito ad attivare dei nuclei temporaleschi in pianura (con grandine) grazie anche al generoso soleggiamento delle ore centrali della giornata.

La giornata odierna sta riproponendo un tempo poco nuvoloso o parzialmente nuvoloso per nubi cumuliformi, conseguenza degli ultimi spifferi freddi in quota in contrasto col tepore presente alle basse quote. Le nubi tuttavia non saranno associate a precipitazioni, se non qualche isolato fenomeno sui monti. Complice il generoso soleggiamento diurno di metà aprile, le temperature massime risulteranno miti ma non troppo, con i valori in pianura che faranno fatica a superare i 15 °C data l’aria fresca ancora presente.

In serata la nuvolosità tenderà gradualmente ad aumentare a partire da ovest, per l’avvicinarsi di una modesta perturbazione atlantica dalla Francia. Le prime deboli precipitazioni sui monti sono previste cadere in tarda nottata.

La giornata di martedì debutterà con una rapida passata di precipitazioni, di intensità generalmente debole e concentrate soprattutto sui monti, per il passaggio della parte più attiva della perturbazione. La cartina sottostante mostra, attraverso i venti in quota previsti per martedì mattina, l’approssimarsi della perturbazione verso le Alpi occidentali:

Davanti ad essa le correnti sono disposte dai quadranti meridionali, le quali apporteranno umidità e quindi nubi e precipitazioni verso le nostre zone; dietro di essa esse ruotano ad W-NW, risultando più secche ed un po’ più fresche e preannunciando un miglioramento del tempo.

La perturbazione è in fase di indebolimento nel suo movimento verso est, ma dovrebbe riuscire in ogni caso a far cadere pochi mm di pioggia sul pinerolese, con qualche fiocco di neve sopra i 1500 metri, entro il primo pomeriggio. Nel corso del pomeriggio tendenza a miglioramento a partire da ovest, con ampie schiarite in serata. Temperature minime in netto aumento a causa della copertura nuvolosa, con valori in pianura intorno ai 10 °C; massime stazionarie od in lieve calo, con valori intorno ai 15 °C.

La giornata di mercoledì sarà caratterizzata da cielo sereno o poco nuvoloso dappertutto, ad eccezione della solita nuvolosità cumuliforme pomeridiana sui monti ma senza precipitazioni associate. Qualche nube in più, di tipo alto e sottile, dovrebbe giungere in serata per le prime infiltrazioni di aria più umida dai quadranti orientali. Le temperature minime caleranno lievemente, portandosi poco sotto i 10 °C nelle zone di pianura; le massime saranno in aumento, con valori da tepore primaverile (intorno ai 20 °C in pianura).

La giornata di giovedì dovrebbe essere condizionata negativamente dalla doppia azione di correnti umide orientali e delle prime propaggini nuvolose portate da una depressione atlantica in avvicinamento da ovest. Pertanto il cielo dovrebbe risultare generalmente parzialmente nuvoloso o nuvoloso, con copertura nuvolosa in ulteriore aumento dalla sera. Precipitazioni possibili sui monti (più difficilmente in pianura) soprattutto dal pomeriggio, di intensità generalmente debole e a carattere nevoso dai 1800-2000 metri. Temperature minime in aumento, con valori poco superiori ai 10 °C in pianura; massime in lieve calo e comprese tra i 15 °C ed i 20 °C (a seconda del grado di soleggiamento diurno).

Articolo a cura di Meteo Pinerolo