Mercoledì 24 Aprile 2019Ultimo aggiornamento 12:35

Previsioni 1-4 aprile: maltempo (per modo di dire) in arrivo!

Previsioni 1-4 aprile: maltempo (per modo di dire) in arrivo!
Lunedì 1 Aprile 2019 - 15:37

L’avevamo già annunciato come evento più che possibile nei giorni scorsi… Ora possiamo ufficialmente confermare che il ritorno della pioggia sarà realtà per il pinerolese, con un episodio di maltempo (anzi, sarebbe più corretto dire “bel tempo piovoso”) che prenderà piede già a partire da domani pomeriggio-sera per poi raggiungere il suo culmine tra mercoledì sera e giovedì.

Premettiamo subito che questo peggioramento da solo non risolverà la situazione siccitosa attuale, dato anche che le nostre zone non saranno probabilmente tra le più colpite dalle precipitazioni; tuttavia è probabile che nei giorni successivi il tempo tenda nuovamente a peggiorare con nuove piogge (e neve sui monti), senza il pronto ritorno a condizioni anticicloniche.

La discesa dall’Islanda di un nucleo depressionario, colmo d’aria piuttosto fredda nord-atlantica, prima verso la Gran Bretagna e poi verso la Francia nel corso di mercoledì favorirà il richiamo di aria umida ed inizialmente ancora mite dai quadranti meridionali verso le nostre zone. In seguito, ovvero nel corso della giornata di giovedì, l’aria fredda riuscirà ad inserirsi almeno almeno alle quote superiori, con la possibilità della formazione dei primi temporali di stagione.

Dopo il pomeriggio odierno ancora caratterizzato da cielo sereno o poco nuvoloso e valori termici piuttosto miti di giorno, con punte di poco superiori ai 20 °C nelle zone di pianura, nel corso della serata la nuvolosità tenderà ad aumentare ma non sarà ancora associata ad alcuna precipitazione.

La giornata di domani partirà con tempo buono o discreto, col sole che dovrebbe ancora prevalere su nubi alte e sottili in transito da SW verso NE. Nel corso del pomeriggio farà il suo ingresso da ovest una prima modesta perturbazione, che però trovandosi davanti aria ancora molto mite alle basse quote dovrebbe riuscire a portare delle precipitazioni anche a carattere di rovescio: i nuclei piovosi si formeranno qua e là tra le zone di pianura e quelle pedemontane o montane adiacenti, in successivo spostamento verso l’alto Piemonte. Le temperature minime in pianura saranno stazionarie od in lieve aumento, con valori intorno o poco sotto i 10 °C; le massime riusciranno ancora a portarsi vicino ai 20 °C prima dell’arrivo della perturbazione.

Nella notte tra domani e mercoledì ci sarà un parziale ed effimero miglioramento, con nubi alternate a schiarite ed assenza di precipitazioni. Ma già mercoledì mattina arriveranno le prime nubi e precipitazioni sparse appartenenti alla perturbazione più intensa di questo episodio di maltempo. Le correnti in quota non saranno così ottimali per precipitazioni particolarmente intense nel pinerolese, poichè avranno direzione prevalente SW-NE e quindi porteranno fenomeni più diffusi e continui sull’alto Piemonte; pertanto fino al tardo pomeriggio si dovrebbero alternare momenti con piogge deboli/moderate con altri asciutti, in un contesto comunque sempre nuvoloso o coperto. Dalla serata transiterà la parte più attiva della perturbazione, con precipitazioni più diffuse ed intense (moderate o a tratti forti) soprattutto sui monti e fino alle pianure adiacenti; la quota neve tenderà a calare nettamente, passando dai 1500-1700 metri del pomeriggio fino ai 1200-1300 metri della tarda serata. Temperature minime circa stazionarie e massime in netto calo, che si porteranno in pianura intorno o poco sopra i 10 °C con escursione termica diurna quasi azzerata (massime poco differenti dalle minime).

Nella notte tra mercoledì e giovedì inizierà a scorrere sopra le nostre teste l’aria fredda nord-atlantica, tendente ad invorticarsi intorno ad un minimo depressionario tra il Mar Ligure ed il Piemonte. Ciò complicherà l’evoluzione del tempo di giovedì, ancora attualmente di difficile comprensione nei dettagli che di conseguenza rende incerta la distribuzione delle precipitazioni nell’arco della giornata nel pinerolese.

Ad ora sembra più probabile che le precipitazioni persistano con intensità moderata/forte sull’alto Piemonte per l’intera giornata, mentre sul pinerolese saranno più discontinue soprattutto in pianura. Neve sui monti oltre i 1000-1200 metri in mattinata ma con quota neve in ulteriore calo appena sotto i 1000 metri nel pomeriggio, soprattutto durante i rovesci più intensi. Sempre nel corso del pomeriggio sussiste la possibilità di formazione di rovesci o temporali nelle zone di pianura, a causa del forte contrasto che nascerà tra la massa d’aria molto fredda in quota e quella molto più mite alle basse quote; non sono escluse locali grandinate (ma con chicchi di piccole dimensioni)! Graduale miglioramento in serata a partire da ovest, ma da confermare. Temperature minime in pianura poco sotto i 10 °C e massime intorno o poco oltre tale valore; attenzione ai cali termici improvvisi nelle zone interessate dai temporali, dove la temperatura può scendere in poco tempo ben sotto i 10 °C!

Entro giovedì sera, quando il peggioramento potrà considerarsi praticamente concluso, le precipitazioni cumulate risulteranno probabilmente ingenti sull’alto Piemonte, con punte diffusamente oltre i 100 mm nelle vallate. Nel pinerolese gli accumuli previsti saranno molto più modesti, in ogni caso probabilmente oltre i 10 mm su ampie zone:

Articolo a cura di Meteo Pinerolo