Domenica 25 Agosto 2019Ultimo aggiornamento 13:04

ASL TO 3: tutti contro il trasferimento del laboratorio analisi all'ospedale Mauriziano

ASL TO 3: tutti contro il trasferimento del laboratorio analisi all'ospedale Mauriziano
Venerdì 30 Novembre 2018 - 17:23

Proseguono le azioni di contrasto in merito al trasferimento dell'attività dei laboratori analisi di Pinerolo-Rivoli, e in tempi più lunghi anche quello del San Luigi di Orbassano, all'ospedale Mauriziano di Torino, riorganizzazione della rete dei Laboratori Analisi prevista dalla delibera della Giunta regionale n. 50/2015. In attesa dell'audizione in IV Commissione regionale sanità in calendario lunedì 3 dicembre, le rappresentanze sindacali UIL FPL dell' ASL TO 3 e UIL FPL AOU del San Luigi e la segreteria UIL FPL Torino e Piemonte con una dichiarazione congiunta esprimono la completa condivisione sulle criticità presentate dalle organizzazioni sindacali e da molti esponenti politici, amministratori locali e regionali, ravvedendo nella decisione i dubbi su una riorganizzazione che comporterebbe l'aumento dei costi per la creazione di una nuova logistica, per l'implementazione e la messa in rete dei sistemi informatici .«Riteniamo inoltre - agggiungono -sia utile, ai fini di una completa valutazione, considerare gli investimenti già effettuati in strutture, tecnologie e risorse umane, sostenute nel corso di questi ultimi anni a Rivoli /Pinerolo ed al San Luigi .A fronte di questi dubbi e in assenza di evidenti benefici per la cittadinanza , auspichiamo che fra tutti i politici prevalga il buon senso , e si giunga ad una revisione della DGR 50». 

Anche dal fronte politico proguono le prese di posizione per una revisione della Delibera.  Il consigliere regionale Andrea Appiano (PD), componente della IV  Commissione Saità, dopo un confronto con il Presidente Chiamparino, l’Assessore alla Sanità Saitta, il capogruppo Domenico Ravetti ed il consigliere Elvio Rostagno, ha depositato in consiglio regionale una mozione di cui è primo firmatario. Il consigliere Appiano, con la mozione, sottoscritto da tutti i Consiglieri dei Gruppi di maggioranza presenti mercoledì in Consiglio, chiede che la Giunta regionale si impegni a rimetter mano, in tempi brevi, all’assetto organizzativo della rete dei laboratori analisi dell’area ovest torinese, individuando, “una rete di laboratori hub e spoke autonoma rispetto alle realtà ospedaliere della città di Torino e più funzionale ad un territorio molto vasto ed eterogeneo”. La necessità, oggi, di procedere a una revisione organizzativa dell’originario progetto regionale, sottolinea il consigliere Appiano «deriva in primo luogo dai recenti cambiamenti intervenuti nella geografia sanitaria torinese, a partire dalla creazione dell’ASL unica della Città di Torino.

Anche il Gruppo 5Stelle, critico verso la delibera della Giunta regionale, si è mosso. In Città Metropolitana la consigliera delegata Anna Merlin ha presentato mercoledì 28 un ordine del giorno (di cui il Movimento è primo firmatario seguito da "Lista Civica per il territorio") e approvato poi all'unanimità, che impegna la sindaca metropolitana a richiede la sospensione della Delibera regionale, «la quale - sottolinea la consigliera delegata - dismetterebbe quasi interamente il laboratorio analisi dell'ospedale di Pinerolo e Rivoli».