Lunedì 21 Settembre 2020Ultimo aggiornamento 13:00

Solidarietà in pista a Pasquetta con la gara di sci "Memorial Gigio Ruspa"

Solidarietà in pista a Pasquetta con la gara di sci "Memorial Gigio Ruspa"
Martedì 29 Marzo 2016 - 16:10

Pasquetta all’insegna della solidarietà, sulle piste di Sestriere, per un’ottantina di sciatori impegnati nella terza edizione del Trofeo Occhimentecuore “Memorial Gigio Ruspa”, già consigliere comunale di Sestriere. Un appuntamento rinviato lo scorso il 27 febbraio a causa delle abbondanti nevicate e recuperato lunedì 28 marzo sulla pista olimpica Kandahar G.A. Agnelli.


Al termine delle premiazioni, polenta per tutti offerta dal Rifugio Chisonetto, in ricordo di Federico Trombetta, l'ex brillante gestore dello storico rifugio. Il ricavato della manifestazione, come consuetudine e per missione stessa di Occhimentecuore, sarà devoluto in beneficenza.

I prossimi appuntamenti targati Occhimentecuore sono in programma a Torino l’8 giugno per l’Asta benefica di Design Automobilistico al Parco del Valentino e il 17 agosto a Sestriere in occasione della seconda edizione della gara di golf sul caratteristico green ai 2.000 metri d’altitudine del Golf Club Sestrieres.

 

I vincitori

Categoria Super Baby: Clotilde Serlupi e Brando Petitti. Categoria Baby Femminile: Olivia Petitti. Testa a testa per il primato della Cuccioli Femminile con Mia Bruno che con il tempo di 41’’46 ha preceduto di un soffio Cecilia Aimeri (41’’74). Combattute anche le categorie Allievi Maschile, con Matteo Catella (42’’01) che ha avuto la meglio nei confronti di Francesco Duprè (42’’86) , e la Giovani Maschile vinta da Benjamin Bruno (36’’15) con Luca De Castiglioni in ritardo di soli 19centesimi. Gli altri vincitori di giornata: Gregorio Bernardi (Cuccioli Maschile); Carlotta Grippaldi (Giovani Femminile); Ian Magni (Master Maschile); Poffi Beria (Amici di Gigio Femminile); Raffaele Brigatti (Amici di Gigio Maschile).

Contenuti correlati: 
Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino