Mercoledì 8 Luglio 2020Ultimo aggiornamento 8:45

Nubifragio: tra Pinerolo e San Secondo la conta dei danni

Lunedì 18 Giugno 2012 - 10:04

Si stanno contando i danni del violento nubifragio che, nella tarda serata di domenica, si é abbattuto su Pinerolo città e sull'area compresa tra Piscina e San Secondo. I danni maggiori in città che, tra le 20,30 e le 22, 30, si é trasformata in un grande lago. Un fenomeno violentissimo. La grandine ha imbiacato le strade, poi sono arrivati il vento forte e la pioggia battente. Ancora una volta colpiti in modo particolare i quartieri ai piedi della collina, tra via Giovanni XXIII e via Martiri e, sul versante di Roletto, borgata Rivetti e la Porporata. I sottopassi si sono trasformati nuovamente in una trappola: almeno cinque auto sono finite sott'acqua nella bretella tra la 589 per Orbassano e la rotonda per il Mc Donald's. La circonvallazione di Pinerolo é rimasta bloccata a lungo a causa delle auto ferme sotto i viadotti o semplicemente per i guidatori impauriti. Tra le 23 e la mezzanotte le strade del'area Porporata sono scomparse sotto trenta centimetri di acqua. alcune auto disorientate sono finite nei canali d'irrigazione. I danni: piani bassi, stalle, cantine e garage allagati, piante abbattute, orti e coltivazioni distrutti dalla grandine, pali del telefono caduti, danni alle strade. E' la seconda volta che accade in poco più di un mese. Nella notte mobilitati Vigili del fuoco, protezione civile, carabinieri. Sul posto anche il sindaco Buttiero e l'assessore ai lavori pubblici Pisaniello.

A.M.
Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino