Venerdì 22 Novembre 2019Ultimo aggiornamento 15:53

In fiamme quattro cassonetti

Villar Perosa, 7.200 euro per sostituirli
Mercoledì 11 Gennaio 2012 - 00:00

VILLAR PEROSA - Nuovo incendio, nella notte tra lunedì 9 e martedì 10, all'ecopunto della Società operaia di Villar Perosa. Il terzo nell'arco di un paio di mesi.
Sono stati danneggiati dalle fiamme altri quattro cassonetti dell'Acea. I Vigili del fuoco di Pinerolo hanno lavorato dall'una e mezza alle due meno un quarto per spegnere il fuoco e mettere in sicurezza l'area. Erano stati lì appena una settimana prima, nella notte tra il 2 e il 3 gennaio. Anche in quel caso è bruciata l'intera ecoisola. L'Acea aveva appena sostituito i cassonetti. Costo: 1.800 euro ciascuno. Totale 7.200.
Nessuna ipotesi, al momento, sui responsabili. Ma ormai tutti pensano che si tratti di atti volontari e non accidentali. «Ho paura di stare qua - racconta Ana Onu, che abita a due passi dai cassonetti di via Angelo Bianciotto -, se c'è il vento prende fuoco tutto. Questa volta non c'erano auto vicine, ma il 2 c'era anche un camper. È pericoloso. Abbiamo detto al sindaco che dovrebbero pensare a piazzare delle telecamere».
Il primo cittadino Claudio Costantino risponde che «qualcosa bisognerà fare. Magari piazzare qualche telecamera di sorveglianza, ma mi lascia perplesso, perché non è possibile presidiare tutti gli ecopunti».
Già qualche mese fa era stato tolto il cassonetto della carta, da dove era partito un primo focolaio. «Si tratta di incendi banali - spiegano i Vigili del fuoco -, ma ci creano apprensione perché c'è sempre il pericolo di qualche esplosione nel caso siano state buttate delle bombolette».