Sabato 30 Maggio 2020Ultimo aggiornamento: 29/05/2020 - 18:10

Due scoperte all'Istituto di Candiolo

Osservate importanti proprietà antitumorali in un farmaco
Mercoledì 4 Gennaio 2012 - 00:00

Due équipe dell'Istituto di Candiolo, guidate dai professori Alberto Bardelli, direttore del Laboratorio di genetica molecolare, e Federico Bussolino, direttore scientifico della Fondazione piemontese per la ricerca sul cancro hanno scoperto nuove importanti proprietà antitumorali in un farmaco sperimentale. Lo studio, condotto su modelli pre-clinici, è stato pubblicato sulla prestigiosa rivista dell'Accademia delle scienze americana, Proceedings of national academy of Usa.
In collaborazione con l'Università di Torino e del Piemonte Orientale, i ricercatori di Candiolo hanno dimostrato che l'utilizzo di una terapia a bersaglio molecolare, già autorizzata negli Usa ma non ancora disponibile in Europa e in Italia, è in grado di intervenire non solo sulla cellula tumorale, ma indirettamente anche sul microambiente che la circonda, generando pertanto una doppia modalità terapeutica per inibirne la proliferazione. (approfondimenti nell'edizione in edicola)

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L’Eco del Chisone: con l’emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo i insieme ce la faremo.

Paola Molino

Sostieni L'Eco, abbonati