Giovedì 6 Agosto 2020Ultimo aggiornamento 23:15

Orbassano: perchè è finito sotto processo pioniere della "differenziata"

Martedì 28 Dicembre 2010 - 16:10

ORBASSANO - Assolto per non aver commesso il fatto. Si è conclusa davanti al giudice Gianni Reynaud l’odissea di Valentino Barone, pioniere della raccolta differenziata denunciato l’anno scorso per abbandono di sfalci nelle campagne di Orbassano. «La giustizia ha fatto il suo corso e ha trionfato – dice con entusiasmo –. La mia reputazione di ambientalista è salva».
Una vicenda paradossale per lui, fondatore della sezione locale di Legambiente "Il riciclista" e da anni attivo organizzatore di corsi di educazione ambientale, che si è conclusa soltanto con l’ultima udienza di giovedì 23 in Tribunale a Pinerolo. (approfondimenti nell'edizione in edicola)

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino