Giovedì 15 Aprile 2021Ultimo aggiornamento 17:26

Tribunale: se ne va anche la presidente Spagnoli

Martedì 8 Giugno 2010 - 16:42

Proprio ora che partiranno i lavori di ampliamento (il cantiere, già affidato, apre lunedì 14), il Tribunale di Pinerolo rischia di restare con un organico dimezzato. La dott.ssa Eleonora Pappalettere a fine marzo ha lasciato Pinerolo per prendere servizio all'Ufficio gip di Torino e, pochi giorni più tardi, sono state confermate le richieste di trasferimento di altri tre giudici: Sergio Pochettino, Melania Cafiero e Giuseppe Salerno. Ora, sul Palagiustizia di via Convento di S. Francesco giunge una nuova ed inaspettata tegola: la presidente Teodora Spagnoli ha chiesto il pensionamento. Pensione di anzianità, precisa, per un magistrato che ha 40 anni di carriera alle spalle (più i 4 riscattati del periodo universitario) e nessun pelo sulla lingua.
«Sarei rimasta volentieri un altro paio d'anni perché questo è un lavoro che ho sempre fatto per passione, ma gli attuali provvedimenti del Governo mi risultano incomprensibili. Non vedo alcuna riforma fattiva: mi sento umiliata e punita e non penso di meritare né umiliazioni né punizioni». Così la Spagnoli ha scelto di mettere in campo l'unica forma di protesta che condivide: andarsene. La domanda l'ha presentata nei giorni scorsi e, a meno di novità eccezionali, a fine ottobre lascerà Pinerolo.

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino