Giovedì 15 Aprile 2021Ultimo aggiornamento 12:41

Restagno: «Non ci resta che pagare»

Vigone, dopo la sentenza avversa sui lavori al Selve
Venerdì 12 Marzo 2010 - 11:55
Il Comune dovrà sborsare subito 138.800 euro - Dove li prenderà?

VIGONE - «Non si può ricorrere contro la decisione presa dai giudici dell'arbitrato, per cui non ci resta che adeguarci a quanto è stato da loro stabilito e pagare in tempi relativamente brevi» afferma laconicamente il sindaco Claudio Restagno a proposito del contenzioso sui lavori svolti al teatro Selve che ha visto soccombente il Comune di Vigone.

Le somme da sborsare non sono di poco conto. Il Municipio deve innanzitutto versare 74.908 euro alla ditta Sider Iteras di Funo di Argelato (Bo) che era stata allontanata dal cantiere del teatro nella primavera del 2006 dall'Amministrazione Ambrosio per «i ritardi registrati nell'esecuzione dei lavori».

Il Comune è stato condannato a pagare tale somma in accoglimento parziale delle varie domande avanzate dall'impresa per lavori extracontrattuali eseguiti e non contabilizzati o per somme illegittimamente detratte dalla direzione lavori.

Tonino Rivolo

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino