Edizione 44 del 17/11/2010

Pinerolo, nuova tensione in Consiglio

Mercoledì 17 il sindaco di Pinerolo, Paolo Covato, di ritorno da Roma dove ha partecipato alla trasmissione di Maurizio Costanzo sul caso dei maltrattamenti in un asilo nido della città, passerà da una tempesta mediatica ad un'altra di tipo politico nell'arco di poche ore. In Consiglio approda la delibera relativa ad un progetto per la realizzazione di 122 alloggi sotto la collina di Pinerolo. Un intervento contestatissimo dall'opposizione, ma anche da vasti settori della maggioranza. È probabile che la Giunta si ritroverà nuovamente con problemi di numeri.

Dieci anni e tre mesi: nove mesi più di quanto avesse chiesto lo stesso pm Francesco La Rosa. Questo hanno deciso, quando ormai erano passate le 19,30 di venerdì 5 novembre, i giudici Gianni Reynaud, Sergio Pochettino e Giuseppe Salerno per Antonio Baravallo, il 65enne ex-allenatore, dirigente e factotum del campo dove dal novembre 2001 al dicembre 2006 si allenavano i "Granata boys" ad Abbadia (dal gennaio 2007 passato al Chisone calcio).

Edizione 43 del 10/11/2010

I Centri sociali

A Pinerolo e nelle frazioni sono nove, ognuno con la propria storia, le peculiarità e i problemi, come quello del mancato ricambio generazionale. Sotto la lente d'ingrandimento i Centri sociali - che abbiamo analizzato uno per uno -, luoghi di incontro, scambio, attività ricreativa e culturale, ma anche risorse da difendere e rinnovare. (approfondimenti nell'edizione in edicola)

Edizione 42 del 03/11/2010

Covato resta in sella

Per l'ennesima volta (ma probabilmente non l'ultima) il sindaco di Pinerolo, Paolo Covato, supera lo sbarramento del cosiddetto "fuoco amico". Ci riferiamo alle contestazioni che a turno gli arrivano dai settori di centro della sua maggioranza. La scorsa settimana Covato è tornato in Consiglio per presentare i punti programmatici di fine mandato (si rivota in primavera). Alcuni centristi del Pd gli avevano chiesto di assicurare alla Giunta il sostegno di una maggioranza qualificata di consiglieri di centrosinistra.

«Per quanto mi riguarda, l'inchiesta può considerarsi pressoché conclusa: il mio assistito ha reso piena confessione e ha ammesso le proprie responsabilità». Commenta così l'avv. Sergio Cellerino l'indagine a carico di Antonio Crovella, consulente fiscale indagato per false fatturazioni. Un giro (pare) da 3 milioni di euro. Ora l'inchiesta si allarga e starebbero per partire una decina di avvisi a carico degli utilizzatori della "cartiera" ideata dal professionista pinerolese. (approfondimenti nell'edizione in edicola)

Edizione 41 del 27/10/2010

È inevasa la pratica Musei

Continua ad accumulare ritardi il trasferimento (deciso nel 1994, pensate un po') dei Musei in palazzo Vittone. Il primo lotto che metterà in sicurezza l'edificio e ripristinerà le facciate, causa il protrarsi del progetto strutturale da sottoporre all'Ufficio geologico regionale, si avvierà, ben che vada, a febbraio smentendo le previsioni che davano per probabile il cantiere a settembre.
Non solo: slitterà al 2011 anche lo studio di allestimento che convincerà la Giunta Cota (in mancanza neanche un centesimo) a finanziare ulteriormente l'operazione.

L'accusa è pesante: resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. La dinamica la chiarirà il processo; il giudice delle indagini preliminari Alberto Giannone ha infatti convalidato l'arresto, pur disponendo la scarcerazione senza ulteriori misure cautelari, del 59enne pinerolese Pier Paolo Sobrero, ammanettato dai Vigili urbani venerdì 1º ottobre in piazza Barbieri, di fronte all'omonimo bar.