Sette ponti resistenti: spettacolo con escursione domenica 10 ottobre a Pinasca

Sette ponti resistenti: spettacolo con escursione domenica 10 ottobre a Pinasca
Giovedì 7 Ottobre 2021 - 16:14

Domenica 10 ottobre, col patrocinio del Comune di Pinasca e della Città Metropolitana, le associazioni pinaschesi Pro Loco, Cai e Anpi ripropongono “7 ponti Resistenti”, lo spettacolo itinerante curato dal gruppo "Costruire Cantando".

La manifestazione si sviluppa nel territorio comunale di Pinasca (Val Chisone) sul sentiero che da Tagliaretto sale a Grandubbione.

Lo spettacolo itinerante si articola in una serie di narrazioni relative a fatti resistenziali che si svolsero in quei luoghi. Ogni racconto è ambientato in un punto particolarmente evocativo, che permette di gustare la bellezza di un territorio da valorizzare.

Il momento conclusivo, prevalentemente musicale, è pensato nella cornice delle montagne che fanno da sfondo alla chiesa della borgata montana di Grandubbione.

Al termine si potrà pranzare presso il ristorante “La Beppa”. Costo: 20 Euro con menù fisso (Green Pass obbligatorio).

A garantire la sicurezza della camminata ci saranno la Pro Loco, per quanto riguarda le norme di prevenzione Covid, e il Cai.

Appuntamento per le ore 8 di domenica 10 ottobre al ponte Annibale di Dubbione (frazione di Pinasca).

Sarà possibile unirsi agli escursionisti anche a Tagliaretto e a Grandubbione per chi volesse assistere solo al momento musicale.

Per info: pagina Facebook della ProLoco Pinasca, e quelle delle altre Associazioni coinvolte.

Prenotazione obbligatoria: Fabio 392 165.0923 (ore serali); [email protected] oppure Davide: 346 211.9163 – cai[email protected].

In caso di cattivo tempo un adattamento dello spettacolo verrà proposto sotto l'ala coperta attigua alla struttura del ristorante “La Beppa” a Grandubbione.

F.G.
Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.
Paola Molino