Pd Val Pellice su Recovery sfiducia Unione Montana

Pd Val Pellice su Recovery sfiducia Unione Montana
Venerdì 16 Aprile 2021 - 16:58

E' probabile che lo scontro in atto sul  futuro della tratta ferrovia Pinerolo-Torre Pellice, sia destinato a mettere in crisi gli equilibri all'interno dell'Unione Montana Pinerolese e in alcuni singoli comuni della valle. Oggi il Pd della Val Pellice ha reso pubblica una durissima presa di posizione nei confronti dei vertici dell'Unione Montana rei di aver presentato, come unico progetto da inserire nel Recovery Plan Piemontese, lo studio per la realizzazione di un sistema di trasporto su gomma (bus all'idrogeno) sul sedime dell'attuale ferrovia da anni non in servizio. Afferma la nota stampa a firma del segretario Giovanni Borgarello: «Consideriamo grave la decisione della Giunta dell'Unione di confermare l'indicazione del progetto eco-bus per il Recovery Plan e di disinteressarsi di ogni altro bisogno ed obiettivo importante per il territorio. Una scelta che rischia di compromettere ogni ulteriore riflessione in merito alla migliore soluzione da adottare per risolvere i problemi di trasporto pubblico locale e, forse, la possibilità stessa di ottenere una qualsiasi soluzione, dal momento che quella degli eco-bus è a tutt'oggi un'ipotesi di difficilissima realizzazione». Nei giorni scorsi il Circolo PD della Val Pellice aveva inviato una lettera al Presidente dell'Unione Montana del Pinerolese ed ai Sindaci dei Comuni dell'Unione in cui chiedeva all'Unione di ritirare il progetto.

 

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino