Giovedì 15 Aprile 2021Ultimo aggiornamento 15:54

None: rimpasto in Giunta, Federico Ciaffi riconsegna le deleghe

None: rimpasto in Giunta, Federico Ciaffi riconsegna le deleghe
Mercoledì 31 Marzo 2021 - 10:03

Rimpasto all'interno della Giunta nonese con l'Assessore Federico Ciaffi che nei giorni scorsi ha riconsegnato tutte le deleghe a lui attribuite in materia di politiche per il lavoro, politiche giovanili, sport, attività culturali, educazione alla legalità e alla pace, associazioni, commercio, industria ed artigianato. In sostituzione, sale di grado il Consigliere Massimiliano Secondo Franco con l’attribuzione delle deleghe alle manutenzioni, attività produttive ed economiche. "È stato necessario prendere decisioni difficili, come il cambio di un assessorato. Ci sono stati momenti critici, ha prevalso il senso di responsabilità da parte di ognuno, per cui si è arrivati alle dimissioni di Ciaffi, il quale resta una risorsa preziosa all’interno del gruppo e, da Consigliere, conserverà le deleghe alla cultura, alle politiche per il lavoro, all'educazione alla legalità ed alla pace, in collaborazione con l'Assessore Domenico Demuro al quale tali deleghe sono state formalmente attribuite", alcune delle parole del messaggio unito del Sindaco Loredana Brussino insieme a tutto il gruppo Progetto per None che ringrazia per l'impegno profuso nello svolgimento del suo ruolo di Assessore. Contestualmente riviste anche le altre deleghe, al Primo Cittadino le politiche sanitarie, al Consigliere Caviasso il commercio, insieme agli Assessori Difino e Demuro lavoreranno il Consigliere Latiana con delega allo sport e politiche ambientali ed il Consigliere Carità per le politiche giovanili. "Il Sindaco ringrazia donne e uomini del Gruppo per aver confermato la fiducia nel suo operato e per essersi messi a disposizione, anche laddove hanno dovuto accettare sacrifici personali, in nome del buon operare del gruppo per il nostro paese" le parole conclusive del comunicato ufficiale.

Andrea Laruffa
Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino